Gli AC/DC nell'ultimo anno hanno fatto spesso parlare di se e non soltanto per la loro musica. La band di Sidney infatti ha avuto diversi problemi da gestire negli ultimi tempi tra cui il ritiro per problemi di salute di Malcom Young, l'uscita dal gruppo di Brian Johnson e le critiche dei fan. Recentemente, l'ex batterista phil rudd, ha dichiarato che sarebbe disposto a tornare nella band se Angus Young è d'accordo ma ad una condizione, quella di non lavorare con Axl Rose. Sembrerebbe infatti che Rudd non abbia molta stima del cantante ex Guns N' roses e non vorrebbe lavorarci assieme.

L'uscita dalla band e la carriera solista

Phil Rudd ha militato negli AC/DC sino a febbraio del 2015, quando fu sostituito da Chris Slade e si è dedicato alla carriera solista seppur senza grossi successi a parte qualche singolo quale "Repo Man".

A farlo finire, però, alla ribalta delle cronache sono stai i guai giudiziari. Mentre la band di Young era nel tour mondiale dell'album Rock or Bust, Rudd veniva condannato agli arresti domiciliari per aver ammesso un tentato omicidio. Gli AC/DC tuttavia non risentirono particolarmente della sua mancanza grazie al bravo Chris Slade ottenendo il solito pienone che contraddistingue i loro concerti. Insomma, fino ad oggi, la band è riuscita a cavarsela anche senza uno dei suoi membri storici.

Phil Rudd o Axl Rose?

Come reagirà Angus Young di fronte alle dichiarazioni del batterista di Melbourne ancora non si sa, quello che però è certo è che oltre a Rudd anche i fan degli AC/DC non hanno digerito l'ingresso nella band di Axl. Il cantante, infatti, non è riuscito a far dimenticare Brian Johnson forse anche per via dei pregiudizi.

I migliori video del giorno

Axl Rose in passato ha avuto parecchi problemi, in particolari quelli con i Guns N' Roses e viene definito un piantagrane dal carattere difficile e con il vizio di bere da molti fan della band dei Young. Sicuramente le dichiarazioni di Rudd non fanno che rafforzare le perplessità sul binomio Axl Rose - AC/DC e rafforzano le speranze di molti di rivedere, anche solo per un ultimo tour, Johnson nella band. Quest'ultimo infatti ha dichiarato recentemente di essere pronto a tornare a cantare grazie a dei particolari tappi per le orecchie.

Come andrà a finire la vicenda?

Sicuramente è presto ancora per dire come finirà questa storia e se Rudd rientrerà a far parte degli AC/DC o meno. Si attende sicuramente la prossima intervista ad Angus Young per sentire la sua opinione oltre che ad ulteriori sviluppi della vicenda Johnson. Vedremo se la spunteranno i fan di vecchia data e Rudd che non vogliono più vedere Axl cantante e rivogliono Rudd alla batteria oppure quei pochi amanti della band che comunque hanno apprezzato il lavoro svolto dall'ex leader dei Guns N' Roses. Insomma: Chi vivrà vedrà!