Da sabato 4 Marzo fino a sabato 25 Marzo sarà visitabile la mostra dedicata al genio e alla bellezza poetica di due grandi donne : la poetessa Alda Merini e la diva Marilyn Monroe. La mostra racconterà, in un percorso intitolato Sguardo D' Amore, la storia delle due donne, viste dalla bravura dell' artista Giuliano Grittini. Nella mostra saranno presenti alcune fotografie scattate all' amica Alda Merini durante alcuni momenti della sua vita.

La mostra presenterà, inoltre, la nuova produzione inedita Cracker Art, con soggetti ironici del cinema, dei fumetti e di donne famose.Dopo 40 anni di grandi sperimentazioni ha creato un sistema per fare arte unico e attualissimo.

Cracker Art

Grittini proviene dalla poetica della Merini e dal movimento di graffiti, non di strada, e si esprime in un modo concettuale quasi a voler fare intendere che è più importante la scritta che non l'opera su cui è posta.

L' artista ha detto : " I volti, i personaggi, i miti, le bellezze,... che catturate, raccolte, sondate nella loro esaltante leggibilità, trovano nuova e mirata fortuna...."

La cracker art nobilita il perduto, l'abbandonato, il desueto e rende il passato di moda.Le parole e le immagini, le scritture e i caratteri di stampa registrati da secoli, lettere, manoscritti, parole che sanno di terra e di cielo, la carta patinata, i volti, i personaggi, i miti, le bellezze che trovano una nuova e mirata fortuna.

Il percorso artistico di Grittini è stato torrenziale, come un fiume in piena e dopo il capitolo della " Clonart" messa in piedi negli anni Novanta, ha mostrato un' ampia apertura verso i chiari segnali della comunicazione.

I migliori video del giorno

L' artista svolge da sempre una ricerca di cose da riciclare, come la Funk art, ma più nobile e più concettuale, più alta nel senso di mettere in cornice un 'immagine rieccitata, nuova, attraverso una procedura tecnica e stilistica denominata Cracker Art.

Partendo da momenti di ricerca, riflessione, accumulo e/o di figure storiche, di accattivanti volti intrisi di mito e sensualità, di storia e di cultura, ha elaborato una vasta produzione di lavori dove lo smembramento dell' immagine e la sua ricomposizione, in un lacerto di forme, di ritagli, di assemblaggi, si avvia verso una sorta di abbeveramento di intensi colori già fin dai primi piani ravvicinati.