Wall Street in netto rialzo grazie al nuovo presidente

Nonostante i tanti contestatori e le molte manifestazioni in strada contrarie all'insediamento di Donald Trump, gli economisti americani stanno premiando le proposte del presidente appena insediatosi. Con le sue promesse di essere risoluto e concreto a favore dell'economia di casa, Wall Street ha visto crescere in positivo tutti gli indici economici. Con il Dow Jones addirittura salito a 20.000 punti per la prima volta nella sua storia.

Pubblicità
Pubblicità

E' pur vero che questa quota era già stata sfiorata nei giorni precedenti, probabilmente proprio grazie alla nuova ventata di ottimismo economico arrivata con Trump. Inoltre, si sono registrati scambi molto vivaci dimostrando una vitalità che a Wall Street non si vedeva da tempo. Innegabile notare come l'insediamento del neo presidente abbia quindi rivitalizzato tutti gli attori economici degli Stati Uniti.

Scelte che faranno grande l'America

Questa sembra essere la grande promessa di Trump: proporre soluzioni mirate a irrobustire prima l'economia di casa, poi tutto il resto.

Anche se possono risultare impopolari a molti, queste strategie in controtendenza stanno accogliendo i favori di molti americani e di Wall Street (che sta raggiungendo risultati storici, come appunto la quota 20.000 punti del Dow Jones). Tra le prime iniziative messe in campo da Donald, sicuramente quella di gravare con tasse e dazi chi produce fuori dai confini nazionali è una delle più dure. Rivolte in particolare all'industria automobilistica che ha l'abitudine di assemblare nel vicino messico le auto che poi vende negli States.

Pubblicità

Ed è proprio il Messico uno degli argomenti cruciali della sua battaglia economica, con la volontà di regolarizzare un'immigrazione selvaggia che - secondo il neo presidente - falsa il mercato oltre a togliere diversi posti di lavoro ai cittadini statunitensi. Addirittura un cavallo di battaglia della sua campagna elettorale è stata la minaccia (sembrerebbe sempre più reale) di ampliare il muro che divide Messico e Stati Uniti, allo scopo di rendere del tutto impossibile per messicani e altri immigrati del sud america entrare clandestinamente negli Stati Uniti.

Leggi tutto