La primavera non è ancora ufficialmente iniziata che c'è già chi pensa alla prossima stagione estiva. Infatti, l'Inps, proprio nella giornata di ieri [VIDEO], 8 marzo 2018 ha emesso un bando pubblico che scadrà il prossimo 26 marzo 2018, come mette in evidenza l'Adnkronos, per finanziare totalmente o quasi l'acquisto di pacchetti turistici da parte di cittadini italiani che quest'estate vogliano trascorrere una vacanza in Italia o all'estero. Vediamo, quindi, di chiarire quali sono i requisiti per partecipare.

Cosa prevede il bando

Secondo quanto comunicato dall'ente previdenziale, quest'ultimo intende finanziare l'acquisto di pacchetti turistici per la stagione estiva 2018.

Quindi, in particolare, nei mesi di luglio, agosto e settembre. Il contributo, che potrebbe essere sia totale che parziale a seconda dell'esito dell'istruttoria dell'Inps, che comprende la copertura delle spese di vitto e alloggio, ovviamente, ma anche le necessarie coperture assicurative, le spese di viaggio, come quelle per eventuali escursioni e gite. Inoltre, verrà anche compresa la partecipazione dei vincitori del bando ad un corso a tema gratuito.

Chi può candidarsi

Secondo quanto riportato nel testo del bando, scaricabile dal sito dell'Inps [VIDEO], le categorie che possono usufruire di questa opportunità sono, in tutto, tre. Innanzitutto, tutti i pensionati e loro coniugi e figli disabili e conviventi che siano iscritti alla Gestione Unitaria, ma anche quelli della Gestione dei Dipendenti Pubblici e, infine, i pensionati e parenti conviventi e disabili della Gestione ex IPOST, quella delle poste italiane.

Tutti gli interessati, appartenenti a queste categorie, possono inoltrare la domanda, esclusivamente per via telematica. Il programma da ricercare sul sito dell'Inps è denominato Estate Inpsieme Senior.

Il bando di concorso mette a disposizione un numero limitato di posti a seconda della categoria a cui il soggetto richiedente appartiene. Infatti, per i pensionati della Gestione Unitaria sono disponibili mille soggiorni della durata di 8 giorni e 7 notti. Ma anche altri 2 mila soggiorni di 15 giorni e 14 notti. Mentre i soggiorni disponibili per i pensionati IPOST sono, in totale, 850, di cui 250 da una settimana e 600 da due settimane.

Il contributo erogato

Per determinare il contributo da erogare l'Inps, ovviamente, si baserà sul valore dell'Isee familiare. In base a questo verrà riconosciuto il contributo in percentuale sull'importo massimo erogabile e il costo del soggiorno. A questo proposito, occorre precisare che il contributo massimo erogabile per soggiorni di otto giorni è di 800 euro, mentre per i soggiorni di quindici giorni è di mille e quattrocento euro. Coloro che risulteranno vincitori si vedranno accreditare, inizialmente, l'80% del contributo concesso entro il 28 giugno 2018. Mentre il saldo avverrà entro massimo il 10 luglio 2018.