Il Ministero dell’Istruzione ha emanato ieri, 25 settembre 2015, la nuova Nota numero 31060relativa alla riapertura delle funzioni Polis per la scelta delle sedi nelle quali i candidati docenti sono disponibili a svolgere le supplenze.

La domanda dovrà essere presentatatramite il Modello B disponibile, insieme agli altri documenti,in allegato alla Nota Miur: in tal modo il richiedente viene inserito nelle cosiddette “code” o “finestre” delle Graduatorie di Istituto di II fascia.

Domanda inserimento coda Graduatoria Istituto II fascia: scadenza e indicazioni nell’utilizzo del Modello B

La presentazione della domanda dovrà avvenire, necessariamente, entro il 14 ottobre 2015 alle ore 14:00.

Interessanti alla presentazione dell’istanza sono i docenti che hanno già presentato il Modello A3 entro lo scorso 1° febbraio o prima dell’1° agosto, relativo all’acquisizione dell’abilitazione.Di conseguenza, per poter ben interpretare la Nota del Ministero dell’Istruzione, occorre far chiarezza su due situazioni ben distinte:

  • coloro che sono già inseriti nelle Graduatorie di Istituto per altre materie oltre a quella per la quale fanno richiesta di immissione nelle GI aggiuntive di II fascia, non cambiano le posizioni negli elenchi di I, II e III fascia, già costituiti all’inizio del triennio;
  • la variazione, invece, riguarderà la finestra o coda aggiuntiva della seconda fascia.

Pertanto, relativamenteall’anno scolastico in corso, il 2015/2016:

  • la prima fascia delle Graduatorie di Istituto resta invariata;
  • la seconda fascia delle Graduatorie di Istituto rimane invariata;
  • la prima coda della seconda fascia, ovvero gli abilitati prima dello scorso 1° febbraio è di nuova istituzione;
  • la seconda coda della seconda fascia, ovvero gli abilitati prima dello scorso 1° agosto, è di nuova istituzione;
  • la terza fascia della Graduatoria di Istituto rimane invariata.

Scuola, domanda Modello B GI: cosa deve fare chi non è iscritto o chi è già iscritto

Chi non è inserito nella Graduatoria di istituto e quindi ne chiede per la prima volta l’immissione, dovrà presentare istanza con la scelta delle venti scuole, con massimo dieci scuole dell’infanzia e primaria e con il limite di 2 circoli didattici.

Il Modello B dovrà essere presentato alla Scuola dove è stato già presentato il Modello A3.

Per chi ha già presentato in precedenza la domanda, il Modello B dovrà essere indirizzato alla scuola scelta in precedenza che funge da capofila. Quest’ultima potrà essere anche cambiata, ma per tutto il triennio rimarrà la scuola di riferimento per la situazione del richiedente.

Ricordiamo, infine, che chi ha già presentato domanda, potrà cambiare le scuole solo se nelle stesse non si insegna la materiaper la quale si chiede l’immissione nelle code della II fascia.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!