Sono in arrivo, finalmente, delle buone notizie per gli insegnanti precariche stanno ancora aspettando gli stipendi relativi ai mesi di settembre e di ottobre relativi alle supplenze brevi e saltuarie. Come sappiamo, nei giorni scorsi, si sono moltiplicate le proteste in merito ai ritardi nei pagamenti di quanto dovuto ai docenti: i sindacati (Gilda e Flc-Cgil) ma anche le forze politiche dell'opposizione come il Movimento Cinque Stelle avevano denunciato le gravi colpe del Ministero delle Finanze, reo di non aver provveduto a stanziare per tempo le risorse necessarie per l'adempimento di tali obblighi retributivi.

Stipendi settembre-ottobre supplenze brevi precari: emissione speciale il 13 novembre

Come riferisce il noto portale specializzato 'Orizzonte Scuola', è stata predisposta per dopodomani, venerdì 13 novembre 2015, un'emissione speciale che dovrebbe garantire la regolarizzazione stipendiale a favore di tutti i precari che hanno svolto servizio di supplenza breve negli scorsi mesi di settembre e ottobre, purchè il Mef abbia provveduto a rettificare la validità dei loro contratti.

NoiPa auspica risoluzione problemi stipendi precari

Il Ministero dell'Istruzione, infatti, ha comunicato alle rappresentanze sindacali l'impiego di 35 milioni di euro, corrispondenti ai circa sessantatremila cedolini che, a partire dall'anno scolastico 2015/6, saranno gestiti dalla struttura telematica NoiPa.

La Direzione, tra l'altro, aveva provveduto a comunicare il lavoro di collaborazione con il Miur affinchè venissero risolti al più presto alcuni problemi di carattere organizzativo che hanno finito per causare i suddetti ritardi nei pagamenti.

La Direzione NoiPa confida di poter ottenere l'OK dal Ministero delle Finanze per le somme necessarie all'erogazione degli stipendi relativi ai mesi di novembre e di dicembre 2015.

L'auspicio è che vengano risolti al più presto gli intoppi, chiamiamoli così, di carattere burocratico che hanno causato gravi disagi ai precari della scuola italiana in questi primi mesi di anno scolastico.

Segui la nostra pagina Facebook!