Il Ministero dell’Istruzione pubblicherà a breve i tre bandi di concorso a cattedra attesi dallo scorso dicembre. Dopo diverso tempo siamo in dirittura d’arrivo e il Miur ha provveduto in questi giorni a divulgare il numero dei posti disponibili per ciascun grado scolastico. I numeri sono stati confermati, perciò avremo le famose 63.712 immissioni in ruolo, suddivise fra comuni e sostegno. Continuerà così il piano attuato dal Governo per la copertura delle posizioni scoperte.

In attesa che ci sia la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, vediamo di scoprire le cifre meglio nel dettaglio, nonché le ultime notizie sulle modalità che riguardano le prove e l’iscrizione online.

Concorso a cattedra: tutti i posti per grado e modalità

Il ministro Stefania Giannini ha comunicato agli interessati il numero dei posti disponibili. Partiamo dalla Scuola d’infanzia, dove fra i 7.237 totali ne abbiamo 304 di sostegno (gli altri sono comuni); per la primaria, invece, sono complessivamente 21.098, di cui 17.299 comuni e i rimanenti destinati al sostegno.

Passiamo ora alla scuola secondaria di I e II grado, dove da una parte ci sono 16.616 (975 di sostegno) e dall’altra 18.255 (1.023 di sostegno). A tutti questi bisogna poi aggiungerne altri 506, i quali verranno banditi sulla neo classe concorsuale A023, ovvero quella in merito all’insegnamento dell’italiano come seconda lingua. Prima di vedere le modalità del concorso, ricordiamo che i bandi attesi saranno tre differenti, uno per infanzia e primaria, uno per secondaria di primo e secondo grado e uno per sostegno, con quest’ultimo inedito.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Il Miur ha ribadito che non vi sarà alcuna prova di preselezione, dunque, si partirà subito con la prova scritta a computer. Questa verterà su otto domande e due di queste saranno in una lingua straniera che il candidato potrà scegliere a proprio piacimento (inglese obbligatorio per la primaria). I quesiti riguarderanno la materia d’insegnamento e saranno a risposta aperta, mentre per quelle in lingua la risposta sarà chiusa, a crocetta. 

La durata dello scritto sarà di 2 ore e 30 minuti, mentre per quanto concerne il colloquio orale saranno messi a disposizione 45 minuti.

Quest’ultima prova, però, si articolerà su una lezione simulata (35 minuti) ed una conversazione con i commissari per approfondire le conoscenze del candidato. Prima di lasciarvi, vi facciamo presente che l’apertura delle iscrizioni online avverrà a fine febbraio. Il portale internet verrà reso disponibile con la pubblicazione del bando ministeriale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto