Arrivala proposta per l'organizzazione di un flash mob il prossimo 7 aprile 2016 alle ore 16.00 del pomeriggio, al fine di protestare contro le modalità organizzative del Concorso scuola 2016. L'idea è stata suggerita all'interno di Facebook dal Gruppo dei precari chiamato #Noconcorso, dove risulta possibile dare la propria disponibilità per aderire alla protesta. L'azione parte dalla parola d'ordine "Tutti Uniti" e rappresenta l'ennesima iniziativa che si va ad affiancare ai ricorsi già avviati dai sindacati. Tra le parti sociali che hanno promesso battaglia vi è l'Anief, la quale afferma di aver acquisito già oltre 20mila richieste di ricorso da parte di persone che pensano di aver subito un'ingiustizia essendo state di fatto escluse dai criteri di partecipazione, tanto che le categorie di coloro che si ritengono penalizzati sono numerose e non si esauriscono tra le fila di un solo sindacato.

Proseguono le proteste,ecco alcuni dei profili di docenti che sono rimastiesclusi

A conferma di quanto appena esposto, ricordiamo a titolo di esempio che tra gli insegnanti rimasti esclusi dal concorso vi sono circa una quindicina di diverse categorie di lavoratori, a partire dai neo laureati ai dottori di ricerca ed ai diplomati Isef e di Conservatorio, fino a coloro che sono in prossimità di ricevere la Laurea in Scienze della formazione e ai diplomati magistrali del linguistico.Mentre una parte degli insegnanti è stata ammessa con riserva, perciò resterà comunque da capire in che modo si evolverà la situazione. Insomma,il Concorso Scuola 2016 continua a far discutere e ad alimentare numerose polemiche, anche perché nel frattempo sta intervenendo la politica, con alcuni Senatori che hanno deciso di interrogare il Miur in merito alle azioni da intraprendere per "tutelare la posizione di tutti i docenti in possesso del diploma magistrale abilitante, conseguito entro l'anno scolastico 2001/02, per il loro inserimento nella terza fascia della graduatoria ad esaurimento ed il riconoscimento del conseguente diritto all'immissione in ruolo".

Come da prassi, restiamo a disposizione nel caso desideriate aggiungere un commento in merito alle considerazioni che vi abbiamo riportato, mentre per restare aggiornati su tutte le prossime novità riguardanti lavoro e pensioni vi ricordiamo di utilizzare il comodo tasto "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!