Le ultime notizie sulla riforma pensioni, ad oggi, venerdì 1 dicembre 2017, sono relative alla manifestazione indetta da Cgil per domani, sabato 2 dicembre, contro le scelte del Governo sulle Pensioni in merito alla Legge di Bilancio 2018. Ci occuperemo, inoltre, della situazione riguardante le domande per l'Ape Sociale e per i precoci, i cui termini per la presentazione, sono scaduti ieri.

Pensioni 2017, notizie oggi 1 dicembre: Ape sociale e precoci, il punto della situazione

Ieri, 30 novembre, come molti dei nostri lettori sapranno, è scaduto il termine per la presentazione delle domande relative all'Ape Sociale e ai precoci.

Occorre tenere presente che l'Inps non ha ancora ultimato il riesame delle istanze che vennero presentate entro il 15 luglio scorso e che vennero rifiutate: ricorderete, senza dubbio, le vibranti polemiche derivanti dall'altissimo numero di pratiche che non vennero accettate dall'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, in quanto, secondo l'Inps, non rispecchiavano i requisiti imposti dal decreto ministeriale.

Intanto, però, chi si è visto accettare la propria domanda, sta ancora aspettando il pagamento della prima rata pensionistica che, secondo quanto riportato dal portale Termometro Politico, dovrebbe slittare, come minimo, a gennaio 2018.

A questo proposito, ricordiamo come ciascun lavoratore può esaminare la propria situazione, collegandosi al portale 'My Inps', nella apposita sezione 'Fascicolo previdenziale del cittadino'. L'Inps, dal canto suo, ha assicurato che il riesame verrà completato nel più breve tempo possibile.

Riforma pensioni 2017, novità oggi: Cgil, 'Governo non ha rispettato gli accordi'

Intanto, per domani, sabato 2 dicembre, è prevista la manifestazione organizzata dalla Cgil in diverse piazze d'Italia che avrà come slogan 'Pensioni, i conti non tornano!'.

Il sindacato, infatti, contrariamente a Cisl e Uil, ritiene che il Governo non abbia rispettato gli accordi e che non abbia operato quel cambiamento del sistema previdenziale auspicato.

Il segretario generale Susanna Camusso ha lanciato un appello ai rappresentanti delle altre sigle sindacali, sottolineando la necessità di riaprire la vertenza, visto che non ci si può accontentare di provvedimenti parziali.

Ultime notizie pensioni, oggi 1 dicembre: ministro Poletti 'scelte di equità sociale'

Il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, dal canto suo, ha ribadito la propria convinzione sulle scelte effettuate dal Governo, definendole 'una scelta di equità sociale' che tiene conto dell'equilibrio dei conti pubblici. Secondo Poletti, è corretto e normale che la Cgil abbia un'opinione diversa e che possa esprimere la propria valutazione, in riferimento alla manifestazione in programma domani.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Il ministro ritiene, comunque, che la scelta operata dal Governo sia una buona scelta dato che va ad aiutare quelle persone che si trovano in condizioni di maggiore difficoltà. Una strenua difesa dell'operato del Governo che, ancora una volta, però, delude profondamente tutti i lavoratori, specie chi confidava in un esito diverso della trattativa Governo-sindacati.

Segui la nostra pagina Facebook!