Le ultime novità sulle Pensioni ad oggi 23 aprile 2018 vedono proseguire la discussione politica in merito alla possibile formazione di un nuovo Governo. La situazione rimane ancora in fase di stallo ed ovviamente non può che ripercuotersi anche sulle varie proposte elettorali di riforma del comparto previdenziale. Nel frattempo dall'estero arrivano importanti aggiornamenti riguardo il settore pensionistico. In Nicaragua continuano le proteste contro le ipotesi di un intervento d'austerità, mentre la Finlandia ha deciso l'abbandono della sperimentazione sul reddito di cittadinanza. Vediamo insieme tutti i dettagli nel nostro nuovo articolo di approfondimento.

Damiano: ridiscutere la posizione del PD sul Governo

Il Presidente uscente della Commissione lavoro alla Camera ha fatto il punto della situazione in merito alle consultazioni, evidenziando la necessità di ridiscutere la posizione politica che il PD ha preso nell'ultima riunione. "Il periodo dell'attesa delle mosse altrui è terminato" ha spiegato Cesare Damiano, evidenziando che "occorre, dunque un nuovo protagonismo politico del Pd, dopo settimane di afasia". Secondo l'esponente democratico, come partito "siamo per fortuna costretti dalle circostanze a entrare nel dibattito politico lanciando una sfida sui contenuti ai 5 Stelle e alla Lega.

Il merito è semplice: risolvere il problema della clausola di salvaguardia per impedire l'aumento dell'Iva, che ci costerà 12 miliardi quest'anno e 19 il prossimo; intervenire sui temi sociali, quali la povertà, la qualità del lavoro e le pensioni, che sono stati oggetto di fantasmagoriche promesse elettorali; rivedere la legge elettorale".

Gelmini (FI): nuove elezioni avrebbero un costo di 300 milioni di euro

"Forza Italia non teme il voto, anzi, se tornasse nuovamente candidabile Berlusconi avremmo anche da guadagnarci, ma il punto è che se si tornasse alle urne a perderci sarebbe il Paese che ha bisogno in fretta di un governo che risolva i reali problemi dei cittadini".

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Pensioni

Lo afferma Maria Stella Gelmini (Forza Italia), commentando l'attuale situazione di stallo. "Tra l'altro nuove elezioni avrebbero un costo di circa 300 milioni di euro. Cosa fanno i 5 Stelle? Prima annunciano di voler tagliare i costi dello Stato, ad esempio i vitalizi, e poi con la loro immaturità causano un esborso aggiuntivo ai nostri cittadini per i veti che pongono?". D'altra parte, la stessa esponente di Fi esclude che dalle eventuali prossime elezioni possa venire fuori un partito unico.

25 morti in Nicaragua per le proteste sulla riforma previdenziale

Cresce purtroppo il conto dei morti in Nicaragua, dove i cittadini sono scesi in piazza contro la riforma del sistema previdenziale proposta dal Governo di Daniel Ortega.

Le violenze hanno fatto registrare anche 67 feriti, 42 dispersi e 20 persone arrestate. Al centro delle discussioni, l'incremento dei contributi previdenziali a carico delle imprese e dei lavoratori, oltre che una tassa sugli assegni dei pensionati del 5%. L'intervento viene giustificato dalla necessità di salvare l'INSS (l'Istituto di previdenza sociale del Paese). Sulla situazione ha espresso la propria preoccupazione anche Papa Francesco, chiedendo che "cessi ogni violenza e si eviti un inutile spargimento di sangue", intervenendo "sulle questioni aperte pacificamente e con senso di responsabilità".

Reddito di cittadinanza: la Finlandia lo abbandona

Ha destato scalpore su tutte le principali testate italiane la decisione della Finlandia di abbandonare il progetto pilota del reddito di cittadinanza dopo circa un anno di sperimentazione. Il Governo del Paese ha infatti deciso di non proseguire con l'erogazione del sussidio, che vedeva destinatari circa 2mila disoccupati. Quest'ultimi ricevevano un assegno mensile di 690 dollari, senza alcun tipo di impegno o vincolo. Al momento si è ancora in attesa di conoscere quali sono state le esatte motivazioni che hanno spinto l'esecutivo finlandese verso la decisione.

Come da nostra prassi, restiamo a disposizione dei lettori qualora desiderino aggiungere un commento nel sito o nella pagina Facebook "Riforma Pensioni e Lavoro" in merito alle ultime novità su lavoro, welfare e previdenza riportate nell'articolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto