Una storia finita nel migliore dei modi, con l'evacuazione di tutti gli alunni che si trovavano nel centro estivodel comprensorio scolastico privato di via Pini a Milano. Si è saputo dello strano incidente questa mattina verso le undici e il caso ricorderebbe le vicissitudini raccontate nei film 'Fantozzi' di Paolo Villaggio, o 'Le comiche' vissute insieme a Renato Pozzetto dove si rendono 'complici esilaranti' di tante 'tragicomiche disgrazie'.

Il 'fattaccio' sarebbe avvenuto a causa di lavori in corso effettuati sul tetto dell'edificio, mentre si stava posizionando e 'saldando' i fogli di catrame per proteggerlo dagli eventi atmosferici. I fogli catramati sarebbero stati surriscaldati in maniera esagerata, portandoli a innescare l'incendio dopo avergli fatto prendere fuoco.

Una tragedia scampata

Nella zona di Lambrate dove è situato l'edificio comunale che raccoglie la Scuola privata 'Rudolf Steiner', gli uffici della Metropolitana milanese e dell'Amat 'Agenzia Mobilità Ambiente e Territorio' dove si teneva il centro estivo, si trovavano al suo interno 121 persone (55 adulti e 66 bambini), che dopo le grida di allarme degli operai che lavoravano sul tetto, sono stati immediatamente evacuati e trasferiti all'interno della palestra scolastica 'Elsa Morante' situata nei pressi del fabbricato.

Dopo l'allerta al corpo dei vigili del fuoco, intervenuti sul posto con cinque squadre, si è riusciti a domare l'evoluzione dell'incendio mettendo l'edificio in sicurezza nel giro di tre ore. Sul luogo sono intervenuti anche equipe mediche del 118 per prestare eventuali cure in caso di necessità e di primo soccorso.

Tutti in salvo

Da questo strano incidente che ricorda le tragicomiche fantozziane, non risultano esserci feriti o intossicati dall'importante colonna di fumo prodotta a causa della combustione di catrame e cemento.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Attualmente sono in corso le indagini per chiarire la dinamica e le responsabilità della scampata tragedia, e come detto dall'assessore ai lavori pubblici Carmela Rozza dopo un primo sopraluogo sul posto, se queste sono dovute alla ditta appaltatrice, la stessa dovrà occuparsi di 'riordinare' e rimettere in sicurezza la copertura dell'edificio scolastico utilizzando la propria assicurazione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto