Dopo i recenti avvenimenti della guerra al terrorismo islamicoe la strage di Parigi, Facebook ha dato la possibilità di utilizzare l'applicazione "solidale", ovvero l'inserimento dei colori della bandiera francese sulla propria immagine di profilo in segno di solidarietà nei confronti di Parigi e del popolo francese a seguitodell'attentato di venerdì 13 novembre. Purtroppo questo gesto solidale nasconde un probabile retroscena di lucro che non farà piacere a tanti.

Facebook meglio della C.I.A

Si tratta del più famoso tra i social network:Facebook vanta numeri da capogiro, concirca 1.4 miliardi di utenti attivi iscritti in tutto il mondo ed una società quotata in borsa del valore di 320 miliardi di dollari. Una multinazionale a scopo di lucro che ha la possibilità di sapere, controllare e condizionare milioni di persone nel mondo e che in questo caso ha portato ad essere solidali nei confronti della Francia, milioni di utenti attraverso l'applicazione solidale proposta con un semplice click.

Il condizionamento con un click

Per essere solidali basta un semplice click, ma le polemiche sono dietro l'angolo ed aspettano risposte che forse non arriveranno mai. Perché l'applicazione solidale di Facebook è stata proposta solo per la strage di Parigi e non per le vittime di Siria, Mali, Turchia, Tunisia ed Egitto? Perché non è stata proposta per i bambini che vivono in Africa e che ancora oggi, sono vittime della fame e della sete?

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Tecnologia

Perché non è stata data la possibilità di scegliere quale immagine solidale inserire nel proprio profilo?Ecco le domande (poste anche da molte testate giornalistiche italiane) a cui non potremo mai dare una risposta. Un fatto però è certo: quando lo scorso giugno ci fu la sentenza storica della Suprema Corte Americana che dichiarò legali i matrimoni omosessuali, 26 milioni di persone furono d'accordo con questa sentenza e questa statistica la fornì proprio Facebook attraverso l'uso dell'applicazione solidale.

La possibilità di avere, conoscere e poter utilizzare i dati personali di 1,4 miliardi di persone rende Facebook uno strumento unico al mondo e fondamentale. Inoltre fornisce un potere a dir poco unico, ovvero la possibilità di interagirecon miliardi di persone attraverso un semplice social network.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto