Ci saranno poche ma importanti novità nella formazione del Napoli per la serie A 2018-19. Non c'è più Sarri al timone della squadra partenopea, ma in panchina andrà un tecnico ancor più blasonato. Stiamo parlando di Carlo Ancelotti, che ha vinto praticamente tutto in carriera sulle panchine dei club più importanti d'Europa. Adesso con il suo Napoli proverà a spezzare la lunga serie di scudetti della Juventus e, nello stesso tempo, proverà a farsi largo in Champions League. Il reparto che sarà più rivoluzionato nel Napoli in questo Calciomercato è quello che riguarda i portieri.

Reina e Rafael hanno concluso il loro contratto con il club partenopeo, Sepe è stato ceduto al Parma. Per il resto nessuna cessione importante, anzi la voglia di migliorare una rosa di qualità ma che ha bisogno di altri innesti. Probabilmente il Napoli non giocherà più con il 4-3-3 che avevamo visto con Sarri. Proviamo a capire dunque come potrebbe essere la formazione tipo di Ancelotti.

Il Napoli con il 4-2-3-1

Alla corte di Ancelotti sono arrivati diversi giocatori come Verdi, Younes, Fabian Ruiz e Inglese. Non tutti però dovrebbero riuscire a conquistare fin dall'inizio una maglia da titolare. Come dicevamo però le maggiori novità saranno tra i pali, con il giovane Meret che sarà il titolare.

L'estremo difensore nelle ultime due stagioni ha difeso la porta della Spal con ottimo rendimento, seppur fermato da un infortunio nell'ultima stagione. In difesa, se non ci saranno delle cessioni, non dovrebbe cambiare nulla. Hysaj e Ghoulam saranno i due esterni, con Koulibaly e Albiol al centro. E' un settore che ormai è solido, ha trovato i giusti equilibri e Ancelotti dunque dovrebbe andare avanti con questi uomini.

A centrocampo c'è da capire dove giocherà Hamsik. Non è da escludere che possa tornare a giocare anche qualche metro più avanti, a ridosso dell'unica punta. Per il momento Allan e Fabian Ruiz dovrebbero essere i due mediani che giocheranno davanti alla difesa. Hanno corsa e fiato da vendere, una impostazione tattica più votata alla difesa che non all'attacco.

A far breccia nelle difese avversarie dovranno pensare i quattro assi offensivi della formazione tipo del Napoli 2018-2019. Ancelotti ha a disposizione Insigne, Callejon, Verdi, Mertens, Milik e Hamsik. Tante le soluzioni dunque possibili. Gli unici due che sembrano essere sicuri di una maglia sono Insigne e Callejon, i due esterni offensivi. Sono giocatori che saltano l'uomo e sanno servire assist al bacio per i compagni. Per il resto potremmo vedere dall'inizio Verdi nel ruolo di trequartista e Mertens come finalizzatore. Una cosa sembra certa. Chiunque scenderà in campo il Napoli è destinato a segnare una valanga di gol.