Un nuovo caso scuote il #M5S, ancora una volta a Roma e dintorni. Dopo la notizia che i legali di Virginia Raggi hanno presentato richiesta di giudizio immediato per la loro assistita, accolta dal Tribunale capitolino, oggi l'attenzione si sposta su #Roberta Lombardi, altro volto di spicco del Movimento 5 Stelle. In autunno, la Lombardi ha partecipato alla votazione online in cui si chiedeva agli iscritti di scegliere il candidato per le prossime elezioni della Regione Lazio, ottenendo la percentuale più alta tra tutti i candidati [VIDEO]. Un articolo de Il Messaggero, in edicola questa mattina, rischia di mandare di traverso il panettone alla candidata per le Regionali del Lazio.

Meno di 48 ore fa, la deputata del Movimento di Beppe Grillo si era resa protagonista di una diretta Facebook durante la quale accusava chi occupava un posto in Regione di aver rialzato i vitalizi.

Mancano le idee

La chat della discordia. In un articolo di stamani, Il Messaggero riporta un presunto audio di Roberta Lombardi, dal quale si evincerebbe la mancanza di idee da parte dei candidati del M5S per il programma elettorale. Quest'ultimo, ad oggi, risulterebbe assente. In vari passaggi, pubblicati dal quotidiano romano, l'onorevole pentastellato sembrerebbe strigliare i suoi, soffermandosi sull'aspetto temporale, non un dettaglio marginale se si considera che son trascorsi tre mesi dalla candidatura.

Dopo la bomba presentata dal giornale, Marco Miccoli del Pd attacca.

Il deputato se la prende con "l'inadeguatezza della classe dirigente grillina", portando l'esempio dell'amministrazione della capitale ad opera della giunta presieduta dal sindaco Virginia Raggi [VIDEO]. Proseguendo nella sua nota, ripresa dall'agenzia Askanews, Miccoli riporta alcuni stralci dell'audio in questione, affermando che è la stessa Lombardi ad ammettere di non avere "grosse idee" per la prossima campagna elettorale per le Regionali.

L'accusa

Prima di finire al centro dell'articolo di oggi del Messaggero, Roberta Lombardi aveva rilanciato la questione vitalizi attraverso una breve diretta Facebook, postata sul proprio profilo ufficiale. Queste le sue dichiarazioni: "La notizia è il nuovo aumento dei vitalizi per gli ex consiglieri della Regione Lazio. Dal 1° gennaio 2018 gli ex consiglieri riprenderanno la misura del vitalizio in maniera totale. Io prendo un impegno: quando arriveremo alla Regione Lazio, se i cittadini decideranno di affidarci il governo di questa regione, noi i vitalizi glieli tagliamo. Anzi, glieli aboliamo".