Il 23 maggio 2018, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella aveva conferito a Giuseppe Conte il compito di formare la nuova squadra di Governo. Dopo meno di una settimana, però, il 27 maggio è arrivata la rinuncia dello stesso Conte che, comunque, aveva già accettato con riserva definendosi come "prossimo avvocato difensore degli italiani". Qualcosa, però, è andato storto e oggi, a meno di 24 ore dalla rinuncia, Mattarella ha convocato Cottarelli al Quirinale per affidargli questo duro compito.

Pubblicità
Pubblicità

Un passo indietro: chi è Cottarelli?

Prima di vedere quelli che potrebbero essere i possibili ministri del nuovo Governo Cottarella, vediamo un po' da vicino chi è Carlo Cottarelli. Si tratta di uno degli economisti più in vista del nostro Paese che, negli ultimi anni, ha ricoperto diverse cariche di grande importanza. E ieri è arrivato, a chiudere il quadro, l'incarico a Presidente del Consiglio dei Ministri.

Pubblicità

Incarico che, comunque, è importante dirlo, lo stesso Cottarelli, come avvenuto con Conte pochi giorni fa, ha accettato con qualche riserva e con l'impegno preso di non candidarsi alle successive Elezioni politiche. Se Conte si era definito l'avvocato degli italiani, Cottarelli ha posto l'accento sulla gestione del conto pubblico del Paese e sulla difesa dell'interesse nazionale dell'Italia. C'era comunque da aspettarselo dato la sua spiccata natura da economista.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Elezioni Politiche

Il totoministri: alcuni dei probabili ministri del Governo Cottarelli

Cottarelli ha lasciato il Quirinale affermando che la lista dei ministri sarebbe stata comunicata in tempi brevissimi. Per questo è attesa ad ore. Ma quali potrebbero essere i futuri ministri del nuovo Governo? Vediamone alcuni:

  • il primo nome tra i papabili ministri è quello di Raffaele Cantone, attualmente presidente dell'Anac. Ha origini napoletane. E' nato, infatti, nella città partenopea 57 anni fa. Spicca la sua partecipazione in alcuni importanti processi contro le associazioni criminali dove ha avuto il ruolo di magistrato. Fu Mattero Renzi, l'ex premier, a nominarlo Presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione nel 2014;
  • il siciliano Paolo Tronca, 65enne palermitano, è il secondo probabile ministro di Cottarelli. Tra il 2015 e il 2016 ha commissariato la capitale a seguito della dimissione di Marino. Di rilievo anche l'incarico di prefetto di Milano così come di altre grandi città italiane;
  • Paola Severino, avvocatessa italiana, è un nome già noto negli ambienti della Politica italiana. Con il Governo Monti, infatti, era stata nominata ministro della Giustizia. Indimenticata la legge Severino, proposta dalla ministra, che impedisce la candidatura in Parlamento a chi abbia riportato una condanna a più di due anni di reclusione;
  • Anna Maria Tarantola, lombarda di 73 anni, è stata una grande economista italiana al punto di diventare, nel 2009, la direttrice unica della Banca d'Italia. Fino al 2015, poi, è stata alla presidenza della Rai;
  • Enrico Giovannini, nato a Roma 61 anni fa, era Presidente dell'Istat fino al 2013.
  • Lucrezia Reichlin, romana 64enne, è una nota economista. Importante la sua partecipazione alla Bce di Francoforte.

I papabili saranno confermati nel ruolo di ministri del nuovo Governo?

Non lo sappiamo ancora, ma non manca molto all'annuncio ufficiale ormai.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto