Lo scontro interno al governo sulla Tav Torino-Lione continua, la Lega e il Movimento 5 Stelle sono su due opposte barricate. Per quanto riguarda il M5S, in questi giorni si può spaziare tra le dichiarazioni dei suoi esponenti che hanno ribadito come la Tav sia, a loro modo di vedere, 'un progetto senza futuro' o 'un progetto inutile', fino ad affermare che 'i cantieri non sono mai partiti', cosa oggettivamente non vera.

Se è vero che il Movimento si è sempre detto contrario alla Tav e ad altre grandi opere, viste come 'fonte di sprechi', la Lega è sul fronte completamente opposto [VIDEO], con Matteo Salvini che non intende cedere minimamente sulla questione: per lui l'opera deve essere portata a compimento, magari rivedendo complessivamente il progetto ed è fiducioso di poter trovare un compromesso.

Matteo Salvini ed il compromesso con il Movimento 5 Stelle

L'idea di Salvini è quella di un compromesso con il Movimento 5 Stelle sulla Tav così come è già accaduto per il decreto sicurezza.

Il segretario del Carroccio si dice favorevole ad una rimodulazione del progetto, ma ha specificato che sulla Tav sono stati già investiti quasi 4 miliardi di euro e che il 20% dell'opera è già realizzata: chiudere tutto vorrebbe dire, oltre alla perdita di posti di lavoro, uno spreco non da poco. Tuttavia, l'opinione del Movimento 5 Stelle in merito sembra ferrea, e ci sono già state dichiarazioni a riguardo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Matteo Salvini

Di Maio e Di Battista contrari alla Tav

Conciliare le posizioni della Lega e quelle del Movimento 5 Stelle sembra abbastanza complicato, Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista si sono chiaramente espressi contro l'opera. Quest'ultimo è ancora un "tiratore libero". Portavoce importante che, però, non è in parlamento e non ha incarichi di governo. Rappresenta però una figura cardine dei 5 stelle. Di Battista ha spiegato che il Movimento non è contro le infrastrutture in generale, ma contro quelle inutili (come la Tav).

La posizione di Luigi Di Maio è ancora più chiara e netta, anche perchè il vicepremier ha rilasciato le sue dichiarazioni proprio in risposta alla proposta di compromesso di Matteo Salvini. Nello specifico, Di Maio ha detto chiaramente che, finchè il Movimento 5 Stelle sarà al governo, la Tav è un progetto che non ha futuro. Per il Movimento 5 stelle l'opera non è mai iniziata, per Salvini è già completa al 20 %.

Dunque posizione totalmente distanti e, almeno per il momento, difficilmente conciliabili, anche se già nel recente passato le due forze politiche che compongono il governo giallo-verde hanno vissuto momenti di tensione, ma sono state in grado di trovare un accordo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto