Sono passati ormai più di vent'anni da quando Silvio Berlusconi ha scelto di entrare in politica. L'imprenditore milanese, per molti versi, ha rivoluzionato il modo di comunicare dei politici, grazie alla sua capacità di trovare consenso attraverso le sue partecipazioni a trasmissioni televisive. Memorabili, ad esempio, i confronti con Travaglio, ma anche alcuni "uno contro uno" con Romano Prodi. A più di ottant'anni, adesso, riprova a risollevare le sorti di Forza Italia che ha ormai perso il ruolo di partito egemone all'interno del centro-destra.

Ha scelto di scendere in campo in prima linea per le europee e, in questo periodo, è molto presente come ospite nelle più influenti trasmissioni televisive. Particolarmente significativa è stata la sua partecipazione a "Di Martedì", programma di La 7, in cui in non sono mancati momenti di confronto acceso con il conduttore Giovanni Floris.

Berlusconi-Floris: confronto interessante

Berlusconi, quando va in tv è talmente a suo agio che molto spesso sembra quasi comandare il gioco.

Ci sono, però, presentatori che preferiscono tenere le fila della discussione e accade perciò che i due finiscano in contrasto. E' un po' quello che è accaduto tra il Cavaliere e Giovanni Floris. Seppur i toni non si siano mai accesi, complici anche le personalità forti ma garbate di entrambi, ad un certo punto è apparso evidente ci fosse tensione tra i due. E' stato facile intuirlo, anche perché l'ex Presidente del Consiglio ha manifestato a chiare lettere una certa insofferenza rispetto al "modus operandi" del suo interlocutore.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini Lega Nord

Berlusconi non vuole essere interrotto

Berlusconi ha confermato l'intenzione di sostenere eventualmente il proposito di fare la Flat Tax qualora Forza Italia dovesse arrivare al governo. L'obiettivo è sollevare l'Italia dall'oppressione giudiziaria, fiscale e burocratica, in maniera tale da creare molti più posti di lavoro. Floris inizia ad incalzare il Cavaliere rispetto a quale sarebbe il metodo da mettere in atto e sul fatto che si tratta di una strategia molto simile al programma di Salvini.

"Se me lo fa dire" replica inizialmente Berlusconi, iniziando a far notare un po' di fastidio rispetto all'incalzare dei quesiti. Berlusconi inizia a parlare di modello americano, ma la cosa indispettisce Floris che lo mette di fronte al fatto che si tratterebbe delle stesse cose che dicono Di Maio e Salvini. A quel punto Berlusconi replica in maniera dura: "Io non accetto più che lei mi interrompa così.

Mi deve far finire i ragionamenti". Il Cavaliere è quindi tornato a sostenere la validità del modello "flat tax" in vari posti del Mondo: da Hong Kong all'Albania.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto