La politica dei porti chiusi del governo presieduto da Giuseppe Conte è stata una prerogativa voluta fortemente dalla Lega e da Matteo Salvini. Adesso che il filo sottile che teneva in piedi l'esecutivo giallo-verde si è spezzato potrebbero venire fuori ruggini che sono rimaste nascoste per mesi. La nave Ong Open Amrs, da tredici giorni in mare aperto alla ricerca di un porto sicuro, ha reso noto che la situazione a bordo sta degenerando per via di una tensione che ormai sta per esplodere tra i centoquarantasette migranti che sono stati recuperati nel Mediterraneo. Matteo Salvini, inoltre, ha svelato che il premier Conte gli ha scritto affinché i porti italiani possano accogliere dei migranti in difficoltà.

Tensioni a bordo della Open Arms

Oscar Camps, fondatore della ong spagnola Open Arms, ha rivelato quanto complicata stia diventando la situazione per l'equipaggio della sua imbarcazione, chiamata a domare eventuali situazioni di tensione tra i migranti. Intervistato da Cadena Ser si è detto incerto su quello che potrà accadere. In particolare ha affermato di non sapere per quanto ancora si riuscirà ad evitare che possano verificarsi scontri o feriti gravi a bordo.

Sulla nave ci sono 147 migranti, la cui permanenza sta diventando ancora più difficoltosa per via delle condizioni meteorologiche che stanno diventando avverse. La nave, al momento, è ancora a largo di Lampedusa.

Conte ha chiesto a Salvini di fare sbarcare alcuni migranti

La Open Arms starebbe pensando di fare rotta verso l'Italia, considerato che il Tar del Lazio ha disposto la sospensione del divieto di ingresso in acque italiane.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini M5S

Salvini, inoltre, senza fare riferimenti specifici ha fatto sapere che Conte gli avrebbe scritto chiedendogli lo sbarco per alcune centinaia di migranti che sono a bordo di una nave Ong straniera. Pare ci siano complessivamente, secondo quanto riporta l'Ansa, circa cinquecento migranti a bordo di Ong nel Mediterraneo che, al momento, non trovano un approdo per via del diniego italiano e dell'indifferenza al problema del resto d'Europa.

Tuttavia, la scelta di Conte di interpellare Salvini sposta necessariamente la questione anche su binari politici, considerato come si sono evoluti i rapporti tra il premier, il Movimento Cinque Stelle e la Lega e certifica probabilmente che l'idillio è davvero finito. Salvini ha comunque preannunciato quella che sarà la sua reazione ufficiale, sottolineando come il Presidente del Consiglio abbia fatto riferimento a migranti a bordo di una ong straniera in acque straniere: "Gli risponderò garbatamente.

Non si capisce perché debbano sbarcare in Italia.' Adesso resta da capire cosa accadrà nelle prossime ore.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto