Giornata dura per il ministro dell'Interno Matteo Salvini. Il leader della Lega, dopo l'ok 'salvo intese' raggiunto questa notte sulla tanto attesa riforma della giustizia ha attaccato prima il deputato Ivan Scalfarotto (colpevole, a suo parere, di esser andato a trovare in carcere i due americani arrestati per l'omicidio di un giovane carabiniere) e poi una donna rom che l'avrebbe minacciato. Infine, si è scagliato contro la Germania dichiarando, relativamente al tema migranti: "Dal governo tedesco sono giunti segnali pessimi".

Scalfarotto e la 'zingaraccia'

Il deputato Ivan Scalfarotto , nelle scorse ore, si è recato in carcere. a Regina Coeli, per sincerarsi delle condizioni in cui si trovano Lee Elder Finnegan e Gabriel Natale Hjorth (i due studenti americani sospettati di aver ucciso, con 11 coltellate il vicebrigadiere Mario Cerciello Rega). Su Twitter, il titolare del Viminale ha commentato, duro: "Non ho parole. Il Pd va in carcere per verificare che un criminale americano non venga maltrattato".

Poi, in un altro post, dopo aver sottolineato che "qualcuno" sta sempre dalla parte sbagliata ha ricordato che la Lega è sempre con i carabinieri.

Il ministro dell'Interno, reduce dallo "scandalo" della moto d'acqua della Polizia utilizzata dal figlio e da un confronto piuttosto animato sulla delicata questione giustizia, oggi è parso più nervoso del solito.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera Politica

Nel pomeriggio, dopo l'ennesimo avvertimento agli alleati (voglio un governo pronto a fare cose, altrimenti la parola torna agli italiani) se l'è presa con una donna rom. Sempre sul suo profilo social ha prima retoricamente domandato: "Vi pare normale che a Milano una zin...a dica che mi andrebbe tirata una pallottola in testa?" Poi, l'ha ammonita duramente con un "Stai buona zin...a, tra poco arriva la ruspa"

Il caso Alan Kurdi

Sempre oggi, il ministro Matteo Salvini è tornato sul caso della nave Alan Kurdi che si sta avvicinando all'isola di Lampedusa dopo aver soccorso, in mare, 40 migranti.

Il vicepremier leghista ha spiegato che il governo tedesco, in una mail, ha praticamente ricattato l'Italia. La Germania, infatti, si è dichiarata disponibile a prendere i 30 profughi a bordo della Gregoretti solo se nel caso in cui il nostro Paese accogliesse quelli a bordo della Alan Kurdi.

A Sky Tg24, Matteo Salvini, ha tuonato "Non ci possono trattare come un campo profughi. Basta, ora mi sono rotto le p...".

Dopo aver ricordato che le navi, facendo un giro largo, possono raggiungere altri porti europei ha aggiunto che se la nave tedesca proverà ad entrare in acque italiane, l'esecutivo ne prenderà possesso. Quindi ha ammonito: "Ong avvisata mezzo salvata, governo tedesco avvisato mezzo salvato".

Per ora, Gordon Isler, portavoce della Ong tedesca Sea Eye si è limitato a dichiarare che non hanno potuto accettare l'offerta della Guardia Costiera libica di far rotta verso Tripoli, ma anche che entrare in conflitto con le autorità italiane non è un loro compito.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto