La notizia che Guido Bertolaso è risultato positivo al Coronavirus ha scatenato una lunga serie di reazioni politiche. Il sentimento più diffuso è stato subito quello della solidarietà, con annessi auguri di pronta guarigione al commissario all’emergenza in Lombardia e Marche da parte soprattutto di esponenti del centrodestra, Matteo Salvini e Giorgia Meloni in testa. Ma c’è stato anche chi, come la giornalista Luisella Costamagna, ha polemizzato con il Governatore lombardo Attilio Fontana, rifiutatosi di rientrare in quarantena nonostante i contatti avuti con Bertolaso.

Marco Travaglio ha invece scelto di utilizzare l’arma dell’ironia tagliente contro l’ex Capo della Protezione Civile. La sua battuta sul fatto che Bertolaso abbia occupato un posto letto più che crearne di nuovi ha fatto indignare il collega Nicola Porro che ha commentato: “Che tristezza".

Travaglio polemico con Regione Lombardia: ‘Poteva anche non scomodare Bertolaso dal Sudafrica’

Guido Bertolaso positivo al Covid-19. È stato lo stesso commissario all’emergenza coronavirus in Lombardia e Marche a comunicare su Facebook il 24 marzo l’esito della prova del tampone effettuata su di lui.

Marco Travaglio ha deciso di dire la sua su questa inattesa notizia attraverso il suo editoriale pubblicato sul Fatto Quotidiano il giorno successivo. La tesi iniziale del direttore è che la Regione Lombardia sarebbe stata tranquillamente in grado di “tirar su un ospedalino da 300 posti” alla Fiera di Milano, anche senza mettersi a “scomodare Bertolaso dal Sudafrica”, dove si trovava fino ai primi di marzo.

‘Bertolaso ha occupato un posto letto invece di crearne’

Ma la stoccata più dura nei confronti di Guido Bertolaso viene messa a segno nella riga successiva. Marco Travaglio lo sfotte paragonandolo a “Mister Wolf” del film di Quentin Tarantino, Pulp Fiction. E subito dopo aggiunge: “Ora che più che creare posti letto ne ha occupato uno, gli auguro sinceramente di guarire presto”. La conclusione del direttore del Fatto è in linea con il tono goliardico adottato fino a quel momento.

“Sulla salute non si scherza”, aggiunge riferito al povero Bertolaso.

La reazione indignata di Nicola Porro: ‘Imbarazzante il pezzo di Travaglio’

Ma l’attacco del collega giornalista a Guido Bertolaso malato di Covid-19 non va giù a Nicola Porro. “Bertolaso si ammala di Covid-19 ed è imbarazzante il pezzo di Travaglio di oggi contro di lui - si lamenta Porro durante la sua quotidiana rassegna stampa - perché vi dà il senso di quel giornalismo lì. Io non avrei avuto il coraggio di dirlo neanche nei confronti del mio peggior nemico. Scrive che, invece di creare posti letto, Bertolaso ne sta occupando uno.

È lo sfregio, lo sputo, il calcio, quando uno sta per terra. Ci sono dei ragazzini che, quando fanno a botte, quando uno sta per terra gli danno la mazzata finale. Ecco, quelli sono i veri delinquenti secondo me. Questo è il calcio finale ad un uomo che in questo momento ha una malattia dato da Travaglio. Bravo, complimenti, numero uno”, applaude con scherno prima di concludere.

Segui la nostra pagina Facebook!