Giorgia Meloni denuncia presunti episodi di mancato rispetto delle regole di distanziamento sociale imposte dall'emergenza Coronavirus. La leader di Fratelli d'Italia posta sui suoi canali social una fotografia che ritrae un gruppo di migranti, che lei definisce "extracomunitari", probabilmente in attesa di un autobus alla fermata. La scena si svolge chiaramente a Roma.

I migranti, nessuno dei quali indossa strumenti di protezione come guanti o mascherine, vengono immortalati uno accanto all'altro mentre discutono tranquillamente.

Niente di strano in un periodo "normale", ma le misure messe in atto dal governo per cercare di arginare la diffusione del virus inducono la Meloni a stigmatizzare duramente l'accaduto.

La denuncia di Giorgia Meloni sui social network contro l'assembramento di migranti

Come appena accennato, Giorgia Meloni sceglie i social network per denunciare pubblicamente un episodio a suo modo di vedere gravissimo. La leader di Fratelli d'Italia posta su Facebook, infatti, una fotografia il cui scenario di fondo è sicuramente quello della città di Roma, probabilmente la centralissima piazza San Silvestro.

Nell'immagine vengono ritratte circa una quindicina di persone, tutte di evidente origine africana, le quali discutono beatamente, divise in tre gruppi, mentre con ogni probabilità attendono l'arrivo di un mezzo pubblico. Tutti ovviamente risultano privi di mascherine e si trovano a distanza molto ravvicinata l'uno dall'altro.

Meloni: 'Per loro le regole non valgono?'

Nel post, la Meloni fa presente che, "mentre famiglie e imprese seguono da giorni le direttive del governo con grande spirito di sacrificio contribuendo a limitare la diffusione del coronavirus", negli stessi giorni, "nel pieno centro di Roma", dove le strade e le piazze sono deserte e la maggior parte degli esercizi commerciali hanno abbassato le saracinesche, "spiccavano assembramenti di extracomunitari senza alcuna protezione e senza rispettare la distanza di un metro l'uno dall'altro".

Le reazioni al post della leader di FdI

La leader di Fratelli d'Italia si chiede polemicamente se per queste persone le regole non siano valide e chiede se siano tutti in possesso della necessaria autocertificazione che attesti la loro necessità di "muoversi per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità".

Insomma, conclude la Meloni, "la quarantena non è un gioco" perché "ne va della salute di tutti".

Denuncia della pasionaria della destra italiana che, ovviamente, scatena una serie infinita di migliaia di commenti dei suoi fan. Tutti ovviamente critici, per usare un eufemismo, nei confronti del comportamento dei migranti.

Segui la nostra pagina Facebook!