Coronavirus: il bollettino dei contagi conferma che il virus circola in maniera veloce e il governo lavora a un nuovo Dcpm per il 15 ottobre con misure stringenti. Ci sono migliaia migliaia di contagiati ogni giorno. La stragrande maggioranza di asintomatici rappresenta il dato positivo da cui partire, per evitare che il Sars-Cov2 circoli ancora fino a colpire le fasce protette e mettere sotto pressione il sistema sanitario nazionale. Ilaria Capua, in un'intervista rilasciata al Corriere della Sera, ha spiegato il suo punto di vista, avallando la possibile stretta su eventi, cerimonie e vita notturna.Tuttavia, la virologa dell'Università della Florida ha inteso puntualizzare diversi aspetti.

Coronavirus: Capua sottolinea come conterà il comportamento

Il primo è che, ad oggi, non c'è da chiederci cosa aspettarsi per l'immediato futuro, ma semmai come gli italiani dovranno comportarsi. L'idea della scienziata è che l'evoluzione dei fatti sarà direttamente proporzionale all'impegno che la comunità metterà per rispettare le regole che si conoscono. "La mascherina - spiega Ilaria Capua - va portata sempre". Un consiglio che fa il paio con quanto disposto del governo che, nei giorni scorsi, ha decretato la necessità di indossare il dispositivo di protezione personale anche all'aperto. La stessa Capua evidenzia come ci siano situazioni in cui se ne può ragionevolmente fare a meno, come nell'eventualità che ci si trovi da soli in auto.

Un'altra buona pratica consigliata è quella di tener sempre con sé il disinfettante, un modo per poter igienizzare più volte possibile le mani, avendo cura di lavarle con acqua e sapone ogni volta che se ne ha la possibilità. La distanza interpersonale resta uno strumento efficace per contrastare la propagazione del Sars-Cov2.

"Il virus - spiega Ilaria Capua - viene trasportato da goccioline pesanti che tendono a cadere rapidamente". Secondo quanto riportato dalla virologa le particelle virali infettanti non riescono a effettuare uno spostamento di due metri nell'aria uscendone indenni.

Nuovo Dpcm: Capua spiega la situazione relativa a matrimoni, cerimonie ed eventi

Il governo prepara il nuovo Dpcm. Non si vuole tornare nella situazione di marzo ed aprile e si lavorerà per attuare restrizioni che faranno discutere. "Lo trovo giusto" ammette Ilaria Capua rispetto alla volontà di inserire limitazione agli assembramenti nei locali e alle feste private. Ovviamente il focus si sposta anche una materia molto sentita in Italia: le cerimonie e i conseguenti festeggiamenti. "Credo - specifica Ilaria Capua come esempio - che in questo periodo non sia saggio fare una festa di matrimonio con invitati da mezza Italia". Un'idea che nasce dalla considerazione secondo cui, ad oggi, dal punto di vista epidemiologico genera più ipotetici rischi un gruppetto di persone provenienti da più aree che un centinaio persone di uno stesso micro-cosmo.

Proprio riguardo agli appuntamenti nuziali, risulta significato un passaggio di Ilaria Capua. "Ovviamente - puntualizza - non bisogna rinunciare a sposarsi: si può fare una cerimonia piccola e rimandare l'evento di un paio d'anni, quando presumibilmente saremo tornati ad una normalità".

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!