Secondo un sondaggio Ipsos, il 73% degli italiani pensa che la crisi di governo sia causata dal fatto che l'ex sindaco di Firenze, e oggi leader di Italia Viva, sia più attento ai suoi interessi personali che a quelli degli italiani. Quasi un italiano su due (il 46% degli intervistati) ha invece ammesso di non aver compreso le origini e le motivazioni di questa instabilità Politica. A rendere noto il sondaggio è stato il talk politico di La7 DiMartedì, condotto dal giornalista Giovanni Floris.

Il 49% degli italiani ha compreso le motivazioni che hanno spinto Renzi ad aprire la crisi

Come già detto, dunque, il sondaggio ha mostrato che 3 italiani su 4 pensano che Renzi sia disposto a far cadere il governo per perseguire un interesse personale.

Il 49% degli intervistati ha poi ammesso di aver compreso le ragioni che spingono l'ex Presidente del Consiglio ad aprire una crisi. Se si prendono in considerazione ambedue i dati, dunque, emerge come vi sia una fetta di popolazione che ha compreso le questioni portate avanti da Italia Viva e che, però, non le condivide nel merito. Solo il 13% degli italiani raggiunti nel sondaggio, invece, pensa che l'ex sindaco di Firenze agisca esclusivamente mosso dalla volontà di aiutare il Paese. Renzi, intanto, continua a essere al centro delle critiche anche da parte degli esponenti del Partito Democratico e del Movimento 5 Stelle, che a più riprese hanno appellato come "assurda" la possibilità di tornare al voto in piena pandemia.

Tra Conte e Renzi, gli italiani preferiscono il primo

Inoltre, nel sondaggio sono state mostrate anche le percentuali di gradimento che gli italiani hanno espresso nei confronti dei leader politici. Ad oggi, infatti, la crisi politica sembra essersi ridotta a uno scontro "ad personam" tra Matteo Renzi e Giuseppe Conte. In questo senso, l'attuale Presidente del Consiglio vanta una popolarità del 55%.

Dato di molto superiore a quello dell'ex segretario del Partito Democratico, fermo al 10%. Attraverso i dati pubblicati nel sondaggio, inoltre, è evidente che il Premier Conte superi, in termini di popolarità, anche il leader della coalizione di centrodestra Matteo Salvini. In questo "duello", infatti, Conte viene preferito dal 51% del campione, mentre il segretario della Lega si ferma al 27%.

La parte restante, il 22%, ha invece affermato di non riuscire a individuare un preferito.

All'interno del centrodestra, invece, vi è una sorpresa: Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, è infatti preferita a Matteo Salvini. In un loro personale duello, l'ex ministro degli interni si ferma al 22% mentre Meloni arriva al 30%. Infine, secondo il campione delle persone intervistate, la causa principale dell'alto numero di contagi da Covid-19 è da rintracciare nel comportamento errato degli italiani (43%), seguito dalla difficoltà oggettiva dei problemi (23%) e dalle responsabilità politiche del governo (19%).

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!