Il resoconto della sesta giornata delle Olimpiadi di Rio non è molto positivo per gli azzurri. Delle 22 medaglie assegnate ieri, l'Italia è riuscita a vincerne solo una grazie a Marco Di Costanzo e Giovanni Abagnale,che nel 2 senza di canottaggiohanno regalato un terzo posto storico per la disciplina. In questa categoria, infatti, l'Italia non era mai andata a podio nell'era moderna e veniva dalla delusione del quarto posto alle Olimpiadi di Londra 2012. Insomma, un piccolo miracolo sportivo. E nel canottaggio, l'Italia ha centrato anche la finale del 4 senza maschile che si disputerà oggi alle 16:27 ora italiana.

Fuori Fognini e Errani - Vinci

Va male ai ragazzi del tennis. Fabio Fognini è stato eliminato nel singolo dal campione olimpico in carica, lo scozzese Andy Murray, e la coppia tornata a giocare insieme proprio per queste Olimpiadi,Errani - Vinci, è stata eliminata ai quarti contro il doppio della Repubblica Ceca. Ieri si sono inoltre disputate delle gare del doppio misto, e per l'Italia sono rimasti in gara Fabio Fognini e Roberta Vinci che hanno battuto il misto francese formato da Mladenovic - Herbert. Nei quarti di finale (stasera alle 21:30 ora italiana) dovranno vedersela con la coppia americana formata da Rajeev Ram e Venus Williams.

Tre medaglie di legno per gli azzurri

Il terzo posto nel canottaggio ci aveva fatto illudere che potessimo fare, anche ieri, incetta di medaglie, ma invece per gli azzurri il podio è mancato per un pelo in diverse discipline.

Sempre nel canottaggio, nella finale del 2 di coppia maschile, Francesco Fossi e Romano Battisti sono arrivati quarti.Pocodopo l'Italia ha visto sfumare un altro bronzo nella finale del 4 senza pesi leggeri, e infine la beffa è arrivata anche nella finale della carabina 50 metri tre posizioni. L'azzurra Petra Zublasing (fidanzata di Niccolò Campriani, oro nella carabina 10 metri qualche giorno fa e che oggi tornerà a sparare per le qualificazioni della carabina a terra 50 metri, gara prevista per le 14 ora italiana), non ha iniziato molto bene la sua gara, si è ripresa successivamente andando addirittura in testa, ma poi un colpo sbagliato, l'ultimo, ha fatto sfumare il sogno di una medaglia, posizionandola al quarto posto per soli sette centesimi.

Phelps è leggenda

Nella nottata italiana si sono disputate importanti gare di nuoto, come i 200 misti maschili, dove il re incontrastato è stato ancora una volta Michael Phelps. È la sua quarta medaglia d'oro in questa Olimpiade di Rio, la 26esima medaglia olimpica, contando anche argenti e bronzi. Phelps ha scritto la storia battendo ogni record, e difficilmente potrà essere eguagliato.

Non è andata invece benissimo a Luca Dotto, che nonostante abbia siglato il suo miglior tempo di sempre nei 50 stile libero, non è riuscito ad accedere alla finale per soli quattro centesimi.

Federica non molla

Nonostante la delusione cocente per il quarto posto nella gara a cui tiene di più, i 200 stile libero, e nonostante le numerose critiche che le sono state rivolte un po' da ogni parte, Federica Pellegrini non molla e ci riprova. Sembrava non avrebbe più partecipato a nessuna gara, ma sembra abbia cambiato idea: parteciperà, infatti, alla staffetta della 4x100 misti femminile in programma questa sera alle 20:38 ora italiana.