Nella giornata di giovedì 18 luglio 2019 si correrà la 12ª tappa del 106° Tour de France. La frazione da Toulouse a Bagnères-de-Bigorre misura 209,5 Km e proporrà le prime salite pirenaiche. Potremmo assistere ad una scrematura della classifica generale, anche se l’ultima salita disterà parecchio dal traguardo. La cittadina di Bagnères-de-Bigorre ospiterà per la 7ª volta un arrivo di tappa. Nel 1952 si giunse qui partendo proprio da Toulouse e vinse Raphaël Géminiani, con Fausto Coppi in maglia gialla.

Il corridore italiano s’impose poi il giorno successivo nella frazione che da lì portava a Pau.

L’ultima volta invece risale al 2013, quando Daniel Martin trionfò nella tappa con partenza da Saint-Girons. Gli Italiani non hanno mai vinto a Bagnères-de-Bigorre, ma nel 1965 conquistò il simbolo del primato Felice Gimondi nella frazione vinta da Julio Jiménez con partenza da Dax. Quell’edizione fu vinta proprio dall'italiano, che ottenne anche 3 vittorie di tappa quell'anno alla Grande Boucle. Nell’attesa di scoprire quello che accadrà in corsa, diamo uno sguardo al percorso in programma.

Planimetria e altimetria della 12ª tappa

I corridori partiranno da Toulouse, dopodiché transiteranno da Seysses e Lafitte-Vigordane. Dopo una prima parte tranquilla, andranno ad affrontare la Côte de Montoulieu-Saint-Bernard (GPM di 4ª categoria). Si tratterà di uno strappo di 1,7 Km con pendenze medie al 5,2%. A questo punto si continuerà in direzione di Saint-Gaudens, dopodiché si passerà da Loures-Barousse.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ciclismo

Il traguardo volante di giornata sarà posizionato a Bagnères-de-Luchon, da cui si andrà ad approcciare il Col de Peyresourde (GPM di 1ª categoria). Una salita di 13,2 Km con pendenze medie al 7%.

Una volta giunti a quota 1.569 metri d’altitudine, seguirà la discesa fino a Guchen, da cui si imboccherà la salita di Hourquette d’Ancizan (GPM di 1ª categoria). Misurerà 9,9 Km e proporrà pendenze medie al 7,5%.

In cima verranno assegnati anche dei secondi di bonus ai primi 3 che vi transiteranno. Arrivati in cima, mancheranno circa 30 Km al traguardo di Bagnères-de-Bigorre. I corridori passeranno da Payolle e Campan. Solamente nelle ultime centinaia di metri della corsa la strada spianerà, per cui avremo una lunga discesa prima dell’arrivo.

L’ultima salita di giornata potrebbe favorire l’attacco di qualcuno, anche se potrebbe andar via una fuga, con i big della classifica generale in attesa delle prossime tappe più selettive.

Certo è che quei corridori più attardati dovranno provare a smuovere le acque su queste prime difficoltà dei Pirenei. Difficile fare un pronostico, ma le possibilità di veder arrivare una fuga al traguardo sono buone. Ricordiamo che su Rai 2 si potrà guardare la diretta tv del Tour de France e che il giorno seguente ci attenderà la frazione a cronometro con partenza e arrivo a Pau.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto