Non solo più Champions League ed Europa League. La 'Coppa dalle grandi orecchie' e l'ex Coppa Uefa, dal 2021, avranno una nuova 'sorella' minore che amplierà ancora di più la partecipazione delle leghe e delle squadre 'minori' del continente europeo.

Arriva la sorella minore della Champions League e dell'Europa League

Si chiamerà Uefa Europa Conference League e partirà ufficialmente nella stagione 2021-2022, ovvero tra due anni.

La decisione è arrivata nella giornata del 24 Settembre, dopo che nel meeting di Lubiana le è stato dato in via definitiva il nome di battesimo. In realtà, già dal 2015 in casa Uefa si era cominciato ad organizzare questa terza competizione che affiancherà l'ex Coppa Campioni e l'ex Coppa Uefa. Le partecipanti saranno le compagini dei campionati con ranking Uefa più basso, ma non mancheranno nemmeno le formazioni militanti nei tornei nazionali più rinomati e quotati come Serie A, Premier League, Liga, Ligue 1, Eridivisie.

I percorsi possibili per giocare questa coppa saranno due: il primo passa dall'eliminazione dai turni preliminari di Champions e alla conseguente retrocessione nel nuovo torneo continentale, il secondo seguirà il consueto criterio del ranking Uefa, per cui tutte le federazioni nazionali avranno tre posti a disposizione nella UECL tranne quelle classificate dalle prima alla cinquantacinquesima posizione.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Champions League

Per quanto riguarda la Serie A, quindi, probabilmente la sesta o la settima classificata del campionato 2020-2021 potrà qualificarsi alla nuova Uefa Europa Conference League.

Come funzionerà la terza competizione Uefa

Otto gironi da quattro squadre per un totale di 32 partecipanti, dopodichè si passerà agli ottavi, ai quarti, alle semifinali e alla finalissima, come accade già nella ben più conosciuta Champions League.

La differenza? Prima degli ottavi, ci sarà una fase eliminatoria che vedrà affrontarsi le otto seconde classificate contro le terze classificate nei gironi dell'Europa League. Le 141 partite totali si giocheranno di giovedì, come accade da tempo per l'ex Coppa Uefa (oggi Europa League), con quest'ultima che quindi potrebbe variare il suo orario (passando dalla sera al primo pomeriggio) e quasi certamente diminuire la quota delle sue squadre partecipanti, passando dalle attuali 48 a 32.

Resteranno invariati, invece, gli orari e le giornate classiche dedicate alla 'Coppa dalle grandi orecchie', ovvero il martedi e il mercoledi. Il vincitore finale dell'Uefa Conference League, infine, strapperà il pass per accedere all'Europa League della stagione successiva. L'attesa per il nuovo torneo Uefa, dopo l'avvento della Nations League per le nazionali, è già spasmodica.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto