Rafa Nadal favorito numero uno, e poi? Archiviato il primo Slam di stagione in Australia con la vittoria di Novak Djokovic, si pensa già al major numero 2 in ordine di tempo e, pertanto, in questo momento l'obiettivo dei grandi del Tennis è quello di presentarsi in gran spolvero a quelli che saranno gli Internazionali di Francia. Rafa Nadal favorito d'obbligo al Roland Garros, più che scontato per un tennista che ha sollevato 12 volte il prestigioso trofeo instaurando una vera e propria dittatura sportiva.

La domanda che gli addetti ai lavori si pongono riguarda la possibile alternativa al maiorchino e secondo Lleyton Hewitt in realtà le alternative sarebbero due, Novak Djokovic e Dominic Thiem. Così come Goran Ivanisevic qualche giorno addietro, anche l'ex numero uno del mondo non inserisce Roger Federer nella ristretta cerchia dei favoriti, sebbene il fuoriclasse svizzero lo scorso anno, al rientro sulla terra rossa dopo ben tre stagioni di assenza, è stato capace di giungere fino alle semifinali di Parigi.

'Necessario inserire tra i favoriti entrambi i finalisti degli Australian Open'

Dopo uno scorcio finale del 2019 decisamente in calo, Novak Djokovic è tornato lo stesso 'cyborg' di sempre e sembra poter puntare con decisione al secondo Slam di stagione anche in un terreno tradizionalmente favorevole a Nadal. Pochi dubbi sul fatto che quest'ultimo sia il miglior giocatore di sempre sulla terra rossa, ma Nole ha comunque dimostrato di poter vincere anche su questa superficie, è accaduto nel 2016 battendo in finale Andy Murray e, secondo Hewitt, potrebbe essere pronto per farlo una seconda volta.

"Novak ora può vincere a Parigi e per il modo in cui si muove e scivola sulla terra ha già dimostrato di saperlo fare. Poi nei match al meglio dei cinque set è fortissimo, sarà sempre uno dei favoriti". Ma secondo il 38enne australiano, ancora in attività come doppista, è praticamente "necessario inserire tra i favoriti entrambi i finalisti degli Australian Open" e, dunque, anche Dominic Thiem che è giunto in finale al Roland Garros nelle due ultime edizioni ed in entrambi i casi è stato 'stoppato' da Nadal.

"Thiem sarà una vera minaccia in quel torneo (ovviamente per Nadal)", dice Hewitt che, pertanto, al pari di Ivanisevic, fa uscire un 'terno' dalla sua ruota con gli stessi nomi: "Nadal, Djokovic e Thiem grandi favoriti, si giocheranno il titolo".

Il grande traguardo di Rafa

Più di una volta gli è stato chiesto del record di Slam vinti detenuto da Roger Federer e della possibilità di eguagliarlo o batterlo in un prossimo futuro. Nadal dopo aver portato a casa Roland Garros e US Open nella passata stagione è davvero ad un passo (19 contro i 20 del grande rivale), il diretto interessato ha sempre fatto 'melina' in proposito dichiarando che, ovviamente, sarebbe una soddisfazione ma certamente per lui non rappresenta un'ossessione.

Ad ogni modo il record sarebbe eguagliato se Rafa dovesse vincere la prossima edizione del Roland Garros e il pensiero di poter tagliare questo traguardo sul campo che più di ogni altro ha scritto la sua leggenda è un pensiero notevole che, certamente, il campione spagnolo avrà fatto più di una volta.

Segui la pagina Tennis
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!