Il ciclista dell'Astana Pro Team Davide Martinelli sta cercando di rendersi utile alla propria comunità. Il "diretto di Lodetto" - come viene soprannominato dagli appassionati e dai suoi concittadini - sta facendo del volontariato consegnando i medicinali in sella alla sua immancabile bicicletta. Ha parlato anche della soddisfazione di poter aiutare la sua comunità.

Il volontariato di Davide Martinelli

Davide Martinelli si sta mettendo in mostra più che mai. Stavolta, però, non è per una sua importante vittoria ad una gara, ma per l'opera di volontariato in cui si sta mirabilmente producendo. Il "diretto di Lodetto" (frazione di Rovato, nel bresciano) sta consegnando i medicinali a domicilio con l'aiuto della sua fedele amica, la bicicletta.

Con tanto di mascherina e zainetto, il corridore lombardo sta cercando di portare conforto a coloro che non possono muoversi da casa, fornendo un aiuto concreto alle fasce più deboli. L'iniziativa è veramente lodevole e nessuno è più contento del ciclista dell'Astana per questa sua ennesima bella performance.

L'idea della consegna a domicilio - ha dichiarato Martinelli a TuttoBiciWeb - è di suo cugino e di altri ragazzi del paese che hanno pensato di rendersi utili sia per la consegna dei farmaci che per quella di prodotti alimentari. "Ho sentito varie storie che mi hanno toccato di persone impossibilitate a recarsi nel nostro capoluogo che, grazie a questi volontari, hanno risolto i loro problemi", ha spiegato l'atleta 26enne, che si è detto veramente felice di poter dare una mano ai suoi concittadini.

"Sono legatissimo al mio Lodetto", ha rivelato Martinelli, dicendosi sinceramente soddisfatto di poter ricambiare tutto l'affetto che negli anni il suo borgo gli ha riservato.

Le difficoltà degli abitanti di Lodetto

Non essendo presente una farmacia, è evidente che l'emergenza sanitaria che sta attraversando l'Italia sta creando disagi a diverse persone.

"È la mia occasione per rendermi utile", ha commentato Martinelli parlando del suo impegno nel recarsi in farmacia in sella alla sua bici per ritirare i medicinali utili a tanti compaesani. I trenta minuti che dividono l'atleta dal negozio sanitario più vicino sono, per un professionista come lui, normale amministrazione: il paese, infatti, si trova ad una decina di chilometri circa.

La più grossa soddisfazione, ha svelato il ciclista, è quella di sentire il grazie convinto delle persone quando avviene la consegna a domicilio. Martinelli indossa sempre la mascherina e i guanti per la tutela della salute sua e quella dei concittadini con cui si relaziona durante il tragitto.

A fine giornata si sente l'uomo più felice e appagato del mondo, e ha sottolineato che non c'è alcun trionfo sportivo che possa essere comparato al suo stato d'animo. La comunità di Lodetto ha dimostrato di essere veramente molto unita e pronta, nel momento del bisogno, a correre in soccorso alle fasce più deboli.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!