Primoz Roglic ha dovuto recitare il ruolo del grande sconfitto nel finale del Tour de France. Dopo aver gestito la corsa per tre settimane, esserne sembrato l’inattaccabile padrone, il campione della Jumbo Visma ha incassato il sorpasso del giovane connazionale Tadej Pogacar, protagonista di una prestazione super nella decisiva cronometro a Planche des Belles Filles. Pur provato e deluso per una vittoria accarezzata a lungo e sfumata all’ultima difficoltà, Roglic ha reagito con sportività e grande dignità, complimentandosi con Pogacar sia al termine della tappa e durante la passerella parigina in cui è apparso a lungo sorridente e rilassato al fianco del vincitore.

Primoz Roglic: ‘Orgoglioso di quello che ho fatto’

Primoz Roglic ha saputo accettare con grande signorilità il verdetto della strada che gli ha portato via la maglia gialla a 24 ore dalla conclusione del Tour de France, un epilogo sportivamente drammatico che lo sloveno ha accolto con piena lealtà nei confronti del suo giovane connazionale. Dopo essere rimasto per qualche momento a terra al termine della cronometro di Planche des Belles Filles che ha sancito il passaggio di consegne al vertice della classifica generale, sfinito e deluso, Roglic è subito andato ad abbracciare Pogacar e a complimentarsi con lui.

L’ultima tappa a Parigi ha ritrovato un Roglic sorridente e scherzoso al fianco del connazionale, anche se chiaramente questa sconfitta così bruciante e inattesa, maturata quando tutto ormai sembrava deciso a suo favore, ha lasciato il segno nel morale del capitano della Jumbo Visma.

“Ovviamente sono deluso perché volevamo vincere” ha dichiarato il 30enne sloveno a France Television dopo la cerimonia sul podio parigino. “Ma sono molto orgoglioso di quello che ho fatto. Sono orgoglioso anche del lavoro svolto da tutti i membri della squadra. Penso che abbiamo mostrato grandi cose durante queste tre settimane.

Non resta che congratularmi con Pogacar, è stato semplicemente il migliore e si è meritato la sua vittoria” ha dichiarato Primoz Roglic.

‘Non penso al futuro’

I giornalisti francesi hanno poi stuzzicato Roglic sulla sua voglia di tornare al Tour de France in futuro per prendersi una rivincita su questo finale così amaro.

Il corridore sloveno non ha raccolto la sfida, forse per la voglia di staccare completamente dopo un periodo di preparazione e di corse particolarmente lungo ed intenso. “Vincere il Tour de France in futuro? Vedremo cosa succederà in futuro. Non ci penso affatto adesso. Vivo alla giornata e voglio godermi il punto della carriera in cui sono. Mi sono preparato per lunghi mesi per questa corsa e ora voglio assaporarmi un po’ questo momento” ha risposto Roglic.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!