Ideata per celebrare le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene patrimonio Unesco, la quattordicesima tappa del Giro d'Italia, per l’appunto denominata Prosecco Superiore Wine Stage, è una cronometro individuale di 34.1 km che presenta un percorso impegnativo tra i vigneti di Conegliano, sede di partenza, e Valdobbiadene, di arrivo.

In programma sabato 17 ottobre, sarà la seconda prova contro il tempo della Corsa Rosa dopo quella nella giornata inaugurale in Sicilia, e rappresenterà un guado chiave per la gerarchia della classifica generale. Tra curve e strettoie lungo lo spettacolare tracciato dopo circa 7 km, a San Pietro di Feletto, arriverà il Muro di Ca’ del Poggio: 1.1 km al 12% con rampe fino al 19%.

Orari 14^ tappa Conegliano-Valdobbiadene (crono)

La partenza del primo corridore dalla rampa allestita a Conegliano è fissata alle ore 12:35, mentre la maglia rosa dovrebbe finire la sua prova intorno alle 16:30. Come sempre la tappa sarà trasmessa in diretta tv su Rai 2 a partire dalle 14 e sarà disponibile in diretta streaming su RaiPlay.

Grande attesa per il campione del mondo Filippo Ganna, che tra i rivali più difficili da superare avrà l’australiano due volte iridato a cronometro Rohan Dennis suo compagno di squadra nella Ineos, deludente nella crono Monreale-Palermo e dunque in cerca di riscatto.

Percorso

Tappa a cronometro di 34.1 km decisamente impegnativa. Primi 7 km in piano ma con diverse curve nel tragitto e poi fa la sua comparsa la citata salita Muro di Ca 'del Poggio, Gpm della giornata nonché primo rilevamento chilometrico di tappa.

Segue un tratto in falsopiano, prima a salire e poi a scendere, che conduce ai successivi circa 12 km pianeggianti. In questa fase il secondo rilevamento a Pieve di Soligo, al km 17.1, e il terzo a Col San Martino, al km 25.1.

Poi, per i successivi 6 km il percorso riprende a salire, anche se a basse pendenze (talora con picchi intorno al 4%), prima degli ultimi 3 km che si snoderanno in discesa fino al rettilineo finale di 300 m al 5.5%.

Precedenti di tappa a Conegliano e Valdobbiadene

Conegliano già tre volte nella storia ha ospitato la partenza di una tappa del Giro. La prima nel lontano 1977 (arrivo a Cortina d'Ampezzo, tappa vinta da Giuseppe Perletto), poi nel 2002 ( arrivo a Corvara in Badia, successo per Pérez Cuapio) e l’ultima nella tappa regina dell’edizione 2011, con arrivo in Val di Fassa che fu vinta dallo spagnolo Mikel Nieve.

Alla fine quel Giro 2011 lo vinse Alberto Contador, ma otto mesi dopo incappò nella squalifica per positività all'antidoping e la vittoria quindi a tavolino è andata al compianto Michele Scarponi.

Valdobbiadene invece, in precedenza, per due volte è stata sede di arrivo alla Corsa Rosa. La prima risale al 2009 (partenza da Grado), era la terza tappa e vide il secondo successo consecutivo in volata di Alessandro Petacchi che conquistò anche la vetta della classifica generale. La seconda nel 2015, come oggi si trattò di una cronometro e proprio come questa volta fu la 14^ di 21 tappe, che - partita da Treviso - venne vinta dal bielorusso Vasil Kiryienka. Al terzo posto si piazzò Alberto Contador, che strappò la maglia rosa a Fabio Aru per portarla poi fino al podio finale di Milano.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!