Dopo le fatiche della scalata all’Etna, il Giro d’Italia affronta la quarta tappa, ultima in Sicilia. Si parte da Catania e si arriva a Villafranca Tirrena in provincia di Messina per 140 km, con una salita pedalabile a metà gara e un probabile arrivo in volata.

Il percorso della 4^ tappa

Il percorso della quarta tappa del Giro 2020, si snoda tra le province di Catania e Messina. Proprio dalla città ai piedi dell’Etna, il gruppo partirà alla volta di Villafranca Tirrena, per una frazione giudicata a bassa difficoltà.

Nel primo tratto la carovana costeggerà la costa ionica fino a Taormina, per poi deviare verso l’entroterra.

Al km 55,8 primo traguardo volante di giornata a Francavilla di Sicilia. Subito dopo inizierà l’unica salita di giornata, il G.P.M. di terza categoria di Portella Mandrazzi. Si tratta di una ascesa di 16,2 km, per arrivare a quota 1125 metri s.l.m., con una pendenza media del 4,6%.

Potrebbe essere il trampolino di lancio per qualche attaccante di giornata, che vuol provare a vincere la tappa, anche se dallo scollinamento mancheranno ancora 65 km all’arrivo. Subito dopo la salita il percorso scende fino a raggiungere la costa tirrenica. Secondo traguardo volante a Barcellona Pozza di Gotto (km 114).

L’arrivo è ubicato sul lungomare Cristoforo Colombo di Villafranca Tirrena su un rettilineo di 850 metri, subito dopo l’ultima curva a sinistra.

Gli orari della 4^ tappa

La quarta tappa del Giro d’Italia numero 103, in programma martedì 6 ottobre partirà alle ore 12:15 da Piazza Duomo di Catania. I corridori percorreranno, ad andatura controllata, circa 7 km prima di giungere al km 0, posto sulla SS 114, dove la corsa prenderà il via.

L’arrivo a Villafranca Tirrena sul Lungomare Cristoforo Colombo, è previsto intorno alle ore 16:00.

La crono tabella ufficiale stima una andatura tra i 38 km/h e i 42 km/h, prevedendo un arrivo tra le 15:49 e le 16:12. Il villaggio degli sponsor sarà allestito in Piazza de Curtis a Villafranca Tirrena.

I precedenti delle sedi di tappa

Se per Villafranca Tirrena, piccolo centro del messinese di poco più di 8000 abitanti, si tratta dell’esordio come città di tappa, per Catania invece è la dodicesima volta che una frazione del giro prende il via dalla questa città siciliana.

La prima volta fu nel 1930 quando la carovana, arrivata il giorno prima da Messina, riparti alla volta di Palermo in una frazione di ben 280 km.

Tra gli altri appuntamenti, nel 1965 la cronometro Catania-Taormina, vinta da Vittorio Adorni, che indossò la maglia rosa e la portò fino alla conclusione. Stesso percorso a cronometro fu replicato nel 1986, ma si trattò di una competizione a squadre. Nel 1976 da Catania partì l’edizione numero 59 del Giro, mentre nel 2018, dopo le tappe in Israele, dalla città siciliana prese il via la prima tappa su suolo italiano, della corsa rosa di quell’anno.

Lasciata la Sicilia, il Giro proseguirà mercoledì 7 ottobre con la quinta frazione da Mileto a Camigliatello Silano di 225 km.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!