Sono passate 24 ore dal grave malore che ha colpito il centrocampista dell'Inter e della danimarca Christian Eriksen. Sembra ormai che il peggio sia alle spalle: nelle scorse ore è stato lo stesso ventinovenne a far sapere di sentirsi bene e di essere addirittura pronto ad allenarsi. Colpito dall'immenso affetto da cui continua ad essere inondato, ha parlato in videochiamata con i suoi compagni di squadra della Danimarca a cui ha detto di voler capire cosa gli sia accaduto.

Christian Erikesen scherza con i suoi compagni di squadra

Questa mattina, Christian Eriksen ha parlato in videochiamata con i suoi compagni di squadra.

Il calciatore scherzando ha detto: "Come state? Siete messi peggio di me! Io sarei pronto ad allenarmi". Nelle scorse ore, ha anche parlato al telefono con il suo agente Schoots. Alla Gazzetta dello Sport, l'uomo ha rivelato che Christian è felice perché ha capito quanto amore ha intorno ed è rimasto colpito dai tanti messaggi che ha ricevuto dopo il malore. Poi, l'agente ha dichiarato che Eriksen ci tiene a far sapere che non molla e ringrazia tutti per la vicinanza che le è stata dimostrata. Intanto, anche se di buon umore e pronto a ritornare in campo, resta in ospedale per ulteriori accertamenti medici. Finora, i test hanno dato tutti esito negativo e dunque sono ancora ignote le cause che gli hanno provocato l'improvviso arresto cardiaco.

Il cardiologo, che si è occupato di lui in passato, ha dichiarato che dagli esami eseguiti negli anni scorsi non è emerso niente di anomalo al cuore.

I messaggi di solidarietà per Eriksen da tutto il mondo del calcio e non solo

Il mondo del calcio e non solo, si è stretto intorno a Christian Eriksen. Nelle scorse ore, il ventinovenne stato inondato da messaggi di affetto arrivati dai compagni di squadra, dai tifosi, dalle altre nazionali, dall'Inter e non solo.

Il suo compagno di squadra Romelu Lukaku gli ha poi dedicato il goal nel corso della partita contro la Russia. Gli hanno poi scritto e pregato per lui anche José Mourinho, l'attaccante dell'Inghilterra Harry Kane, Sebastian Larrson dal ritiro della Svezia, Jorginho e il suo compagno di squadra Martin Braithwaite che ha dichiarato: "Ieri è stato uno dei momenti più spaventosi della mia vita.

I miei pensieri sono con Christian, la sua compagna, i bambini e la famiglia. Grato che sia vivo e stabile...". Tanti poi i post e i messaggi per Christian giunti dall'Italia e dai suoi compagni dell'Inter. Beppe Marotta aveva fatto sapere che la sera stessa del malore, Eriksen aveva rassicurato tutti con un messaggio nella chat di gruppo.