Alexa
Matteo Renzi, il leader che ha cambiato il centrosinistra negli ultimi anni.

Matteo Renzi

Canale
Iscritto 17 Iscritti
Questa è la community di Matteo Renzi. Iscriviti per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie e per connetterti con gli altri membri!
Amministratore: M. Ribechini
  • In primo piano
  • matteorenziufficiale
    20 ottobre 2017

    Quando qualcuno parla di periferie io penso subito a tutti i soldi che il Governo dei Mille Giorni ha messo: oltre due miliardi di euro. In questo viaggio in treno, faticoso ma bellissimo, mi sto rendendo conto ogni giorno di più che non bastano i soldi del Bilancio. Sono fiero di aver investito tanto nelle periferie ma non basta. Occorre farsi compagni di strada, di viaggio, di condivisione. Stamattina vicino a Foggia ho incontrato la Comunità Emmaus. Sono volontari e professionisti che - seguendo l'ispirazione del fondatore, don Michele, sacerdote salesiano - si dedicano agli ultimi. Alle periferie dell'anima, non solo alle periferie fisiche. Tossicodipendenti, innanzitutto. Ho ascoltato parole bellissime, stamani. Di dolore ma anche di speranza. Un gruppo di migranti che vorrebbero essere semplicemente chiamati per nome, senza odio e senza paura. E le esperienze dell'associazionismo, dell'impresa agricola, del terzo settore. Ho ascoltato, scherzato, sorriso, persino palleggiato ricordando il Foggia dei tempi d'oro. Ma soprattutto ho capito una volta di più che non dobbiamo stancarci di dire quello che abbiamo fatto durante gli anni di governo, ma dobbiamo rilanciare. Andare avanti. Quei ragazzi hanno diritto a un futuro. E finche l'Italia ha realtà come quella della Comunità Emmaus possiamo essere fiduciosi. La politica deve fare di più per queste periferie esistenziali, non solo periferie geografiche. Proviamoci, tutti insieme. Ogni giorno questo viaggio in treno ci insegna qualcosa di più. Grazie amici, avanti insieme

  • matteorenziufficiale
    20 ottobre 2017

    In diretta da #trenoPD con Antonio Decaro

  • Voglio ricevere aggiornamenti su Matteo Renzi
  • In primo piano
  • matteorenziufficiale
    19 ottobre 2017

    Questa sera a Otto e Mezzo con Lilli Gruber su La7

  • matteorenziufficiale
    19 ottobre 2017

    Tappa di Pescara dedicata alla scuola. Sapete quanto sia importante per me e quanto abbia sofferto per le difficoltà dell'attuazione della Buona Scuola. Oggi l'incontro con l'Alberghiero De Cecco di Pescara mi ha aiutato molto per lavorare meglio sui temi dell'alternanza scuola lavoro e sulle esigenze dell'edilizia scolastica. Abbiamo liberato quattro miliardi di euro durante i mille giorni: non basta. Dovremo come minimo stanziarne altrettanti nella prossima legislatura. E ai ragazzi ho chiesto di crederci, di impegnarsi, di non mollare mai. Visite come queste aiutano a ricaricare le pile. Avanti, avanti insieme

  • In primo piano

    Pd spaccato: chi sta con Renzi e chi contro?

    Matteo Renzi
    19 ottobre 2017
  • matteorenziufficiale
    19 ottobre 2017

    Ogni sera, a fine giornata, quando è tardi e sei anche un po’ stanco, è la pienezza e l’intensità delle emozioni che il viaggio ti ha regalato a farti desiderare che venga presto il giorno dopo. Oggi prima tappa a Scerne di Pineto, alla Casa “Madre Ester” per bambini maltrattati. Qui abbiamo toccato con mano lo straordinario coraggio di chi ha conosciuto troppo presto le difficoltà della vita e di chi dedica la propria vita ad alleviare le sofferenze degli altri. Poi una visita al Centro spaziale del Fucino di Ortucchio, primo teleporto al mondo per usi civili. Incontreremo altri giovani all’Istituto alberghiero De Cecco di Pescara e con loro continueremo a parlare di formazione e alternanza scuola-lavoro. Nel pomeriggio saremo a Vasto per conoscere una delle principali realtà industriali della zona e infine chiuderemo la giornata a Termoli per un focus sull’agroalimentare con i soci di una cantina vinicola. Perché in fondo la destinazione di questo viaggio sono le persone e le loro storie.

  • In primo piano

    Per Salvini il voto è decisivo

    Matteo Renzi
    19 ottobre 2017
  • In primo piano
  • matteorenziufficiale
    19 ottobre 2017

    Questo viaggio del #trenoPd regala emozioni intense. Dopo la Lega del filo d'oro ieri a Osimo, oggi ho incontrato i bambini e i ragazzi della casa "Madre Ester", in provincia di Teramo. È impressionante vedere la forza delle suore, degli educatori, di chi lavora con questi ragazzi che provengono da situazioni di gravissima difficoltà in famiglia. È giusto e necessario ascoltare anche i ragazzi, i bambini, i loro pensieri. Sorridere con loro, pur tra mille difficoltà. E pensare che questo Paese è un grande Paese perché ha strutture di eccellenza nel contrasto al disagio. Non è facile affrontare certe emergenze. Ma è bello sapere che ci sono persone splendide che non si arrendono mai. Grazie alle suore e agli educatori. E una promessa ai ragazzi: non ci dimenticheremo mai di incontri come questo. Avanti, avanti insieme #trenoPd

  • matteorenziufficiale
    19 ottobre 2017

    Il programma della giornata di oggi #trenoPD

  • In primo piano
  • matteorenziufficiale
    18 ottobre 2017

    Inizia la seconda giornata del viaggio del treno, in ascolto dell'Italia profonda. Lontani dal chiacchiericcio della politica di tutti i giorni, concentrati sulle questioni vere del Paese. Oggi siamo partiti da Fano, con lo straordinario lavoro dell'Università di Urbino nelle startup. Stiamo arrivando ad Osimo alla Lega del Filo d'Oro per discutere di disabilità, dopo di noi, socio-sanitario; poi la cultura con i progetti sul colle dell'infinito di Leopardi a Recanati, il settore calzaturiero nel fermano e infine la tappa di Arquata, uno dei luoghi simboli del terremoto. Per chi vuole qui un video di 90 secondi sulla giornata di ieri, in mezzo alla gente. Con la voglia di andare avanti, avanti insieme

  • In primo piano
  • matteorenziufficiale
    17 ottobre 2017

    In diretta dal #trenoPD con Matteo Richetti

  • matteorenziufficiale
    17 ottobre 2017

    Tra poco qui in diretta con Matteo Richetti

  • matteorenziufficiale
    17 ottobre 2017

    Incontrare e ascoltare le persone vere, lontane dal chiacchiericcio di tutti i giorni del palazzo. Questa è la ragione del #trenoPd: oltre cento tappe in tutta Italia per prendere appunti, discutere, imparare, condividere, proporre. In una parola per fare politica. Grazie a chi ci seguirà, a chi ci darà una mano, a chi vorrà condividere con noi il desiderio di cambiare le cose davvero. Nei #millegiorni abbiamo fatto molto, dal PIL ai posti di lavoro. Ma ora c'è da scrivere il futuro. Ora c'è da rimettersi in marcia. Destinazione Italia, destinazione futuro. #avanti

  • In primo piano
  • In primo piano
More
Iscriviti al canale
17 Iscritti
Iscrivendoti, riceverai aggiornamenti giornalieri su Matteo Renzi
Voglio ricevere aggiornamenti su Matteo Renzi
Mostra al mondo la tua passione
Gestisci un canale per Blasting News e inizia a guadagnare.
Cosa ti appassiona?
Raggiungi un'audience più grande
Sei una figura pubblica, un'agenzia media o un influencer famoso?
Richiedi un invito per gestire il tuo canale

Matteo Renzi, il leader che ha cambiato il centrosinistra negli ultimi anni.

Matteo Renzi è un personaggio politico italiano, nato a Firenze l'11 gennaio del 1975. La sua attività politica comincia già negli anni del liceo, per poi contribuire, successivamente, alla nascita dei Comitati Prodi in Toscana (siamo nel 1996). Nel frattempo, Renzi si iscrive al Partito Popolare Italiano, divenendone segretario provinciale nel 1999: il partito finisce nel gruppo della Margherita e nel 2003 ritroviamo Renzi a occupare nuovamente il posto di segretario provinciale. L'anno seguente conquista la presidenza della provincia di Firenze dove rimarrà fino al 2009. Il 29 settembre del 2008, Matteo Renzi si presenta alle elezioni primarie indette dal Centrosinistra per determinare la candidatura a Sindaco di Firenze, riuscendo a conquistare la maggioranza delle preferenze con il 40 per cento, davanti a Lapo Pistelli, Daniela Lastri e Michele Ventura.

Il 22 giugno del 2009, dopo essere andato al ballottaggio con il candidato del Centrodestra, Giovanni Galli, ottiene la carica di Sindaco di Firenze ottenendo quasi il sessanta per cento delle preferenze.

La scalata di Renzi verso la guida del PD e del Paese

Il 29 agosto del 2010 lancia l'idea provocatrice della 'rottamazione senza incentivi' dei dirigenti storici del PD. Da questo momento la sua ascesa politica è inarrestabile: il 13 settembre del 2012 si candida alle elezioni primarie per la leadership della coalizione 'Italia Bene Comune', andando a sfidare personaggi di primo piano del centrosinistra come Pier Luigi Bersani, Nichi Vendola, Laura Puppato e Bruno Tabacci. Finirà comunque secondo dietro a Bersani, che conquisterà il massimo delle preferenze. Il 9 luglio del 2013 annuncia di candidarsi per la segreteria del Partito Democratico: i principali rivali di Renzi saranno Giuseppe Civati e Gianni Cuperlo. L'8 dicembre del 2013, Matteo Renzi trionfa e viene eletto segretario del Partito Democratico con più del 67 per cento delle preferenze.

Nel giro di pochi mesi, Renzi si ritroverà Presidente del Consiglio, in seguito alle dimissioni dell'ex premier Enrico Letta: il 17 febbraio del 2014, infatti, Matteo Renzi viene convocato dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che gli affida l'incarico della formazione del nuovo Governo.

Renzi resta al Governo per oltre mille giorni, precisamente fino al 7 dicembre 2016, quando si dimette all'indomani della sconfitta del Sì al Referendum confermativo di riforma Costituzionale. Il 19 febbraio 2017 si dimette anche da segretario del PD, aprendo così la fase congressuale del partito. Alle elezioni Primarie del 30 aprile seguente Matteo Renzi sconfigge poi Andrea Orlando e Michele Emiliano, venendo così rieletto segretario nazionale del PD con il 69% dei consensi.