Mentre da una parte è presente l'euforia in Italia per l'arrivo di CR7 alla Juventus, da altre parti per alcuni club e tifosi sono pronti a cominciare tempi davvero bui e incerti. Il nostro calcio, ancora una volta è nel caos più totale e con una situazione pesante sulle spalle. Quest'oggi le società Cesena e Bari sono fallite, in Serie A invece tremano Chievo e Parma che saranno deferite e per loro prende sempre più piede la conferma di una retrocessione in Serie B.

Cesena e Bari: la situazione

Il Cesena, club romagnolo è fallito e non farà alcun ricorso come ha comunicato con una nota del CDA bianconero.

L'udienza è fissata per il 9 Agosto. A niente è servito questa mattina il tentativo in extremis di recuperare i circa 6 milioni necessari per iscriversi al campionato cadetto del nostro calcio. La società bianconera attualmente ha un debito di circa 70 milioni di euro e 40 milioni verso l'Erario, già diversi giocatori si sono già svincolati e si stanno allenando altrove in attesa di trovare una nuova sistemazione. Termina cosi la storia del Cesena dopo 78 anni, si ripartirà dalla Serie D sperando di ritornare a vivere tempi migliori.

Non va meglio al Bari. Il futuro della società biancorossa era legata al nome di Andrea Radrizzani il quale avrebbe dovuto risollevare le sorti del club. Tuttavia lo stesso Radrizzani con un comunicato ha fatto sapere di essersi tirato indietro.

Nella giornata odierna il Bari avrebbe dovuto trovare il denaro necessario per l'iscrizione e per presentare ricorso contro la non ammissione al prossimo campionato da parte della Covisoc. Le cose tuttavia non sono andate come sperate.

Serie A: tremano Chievo e Parma

Non c'è pace nemmeno in Serie A che tra qualche giorno potrebbe ritrovarsi a vivere ancora una volta una pagina triste del nostro calcio.

Sono in arrivao infatti i deferimenti per il Parma e per il Chievo. I gialloblù da poco tornati in Serie A dopo essere ripartiti dalla Serie D dopo il fallimento potrebbero ritornare in Serie B a causa di tentato illecito sportivo, mentre i clivensi sono accusati di aver effettuato plusvaleze fittizzie.

Sono giorni caldi quelli che attendono le due società ma l'impressione è che entrambe saranno escluse dalla massima serie del nostro campionato. Il processo comincerà martedì e bisognerà prestare massima attenzione allo svolgimento degli eventi e su come risponderanno le società incriminate.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la pagina Serie C
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!