Risolto almeno fino a nuova pronuncia la tipologia di "format" dei campionati di Serie B e Serie C, le formazioni possono ora concentrarsi sugli esiti scaturiti dai campi tenendo sempre aperto un occhio sul mercato. In cadetteria, tra le formazioni partite con grandi ambizioni, ma che sembra vivere un periodo di appannamento, c'è senza dubbio il Crotone. La squadra allenata dal tecnico ex Foggia Giovanni Stroppa dopo un k.o. In avvio di torneo e due vittorie consecutive, ha fatto registrare solamente un punto nelle ultime giornate, due delle quali disputate all'Ezio Scida. Secondo le ultime indiscrezioni di mercato il ds Beppe Ursino starebbe sondando la terza categoria, soffermando il suo sguardo in casa Rende [VIDEO], formazione artefice dal canto suo di un grande avvio di torneo.

Rossini uomo mercato

Uno dei calciatori che sembra essersi messo maggiormente in mostra [VIDEO]tra le fila della formazione biancorossa, allenata tra l'altro dal crotonese Francesco Modesto, sembra esserci l'esterno offensivo Riccardo Rossini, classe 1993, che fino a questo momento ha collezionato 4 presenze e segnando 3 goal. Un calciatore con il fiuto del goal che già nel precedente campionato era riuscito a ritagliarsi un ruolo da protagonista tra le fila del Rende, collezionando a fine stagione trentaquattro presenze arricchite da cinque reti. Un bottino importante anche alla luce della continuità di prestazione mostrata durante tutto l'arco della stagione. Per l'esterno offensivo che in passato è stato inoltre protagonista con le maglie del Pro Piacenza e Giana Erminio, si sarebbero accese le luci di formazioni di categoria superiore come il Padova e soprattutto il Crotone.

I rapporti tra le due società sono buoni: a dimostrarlo anche i recenti prestiti di giovani calciatori rossoblu alla formazione del Rende. Anche se la sessione del mercato di riparazione rimane ancora lontana, alcuni sondaggi potrebbero essere fatti in modo da apportare i giusti correttivi nella pausa invernale del campionato cadetto. Per il Crotone le reti sembrano essere diventate un affare di "famiglia", visto che in queste prime giornate del campionato nessuno è riuscito a siglare più di due gol, mandando a segno diversi calciatori almeno per una volta. La capacità di andare a rete di Riccardo Rossini potrebbe tornare così utile in vista del girone di ritorno che si preannuncia "caldo" e avvincente.