Dopo una settimana senza turni infrasettimanali, la Juventus si prepara alla delicata trasferta capitolina. Domani sera all'Olimpico si svolgerà Lazio-Juventus, gara difficile perché solitamente i biancocelesti in casa sono più pericolosi, nonostante il loro livello tecnico rimanga inferiore a quello della capolista. L'obiettivo Champions League impone alla Vecchia Signora di non commettere passi falsi in campionato che vuole mettere in cassaforte al più presto per poi impiegare tutte le energie nel massimo torneo europeo. La Lazio di Simone Inzaghi ha nel mirino di sfatare il tabù delle big per fare il salto di qualità e perciò tenterà in ogni modo l'impresa cercando di fare la partita perfetta.

Il punto sugli infortunati

Massimiliano Allegri, questa volta, visto lo spessore dell'avversario, si affiderà ai suoi uomini migliori, anche se di alcuni dovrà fare a meno in quanto sono alle prese con acciacchi fisici. Oltre ai lungo degenti Andrea Barzagli e Juan Cuadrado, non saranno a disposizione Mario Mandzukic, Sami Khedira e Miralem Pjanic. I tre giocatori, seguendo le dovute cautele per evitare pericolose ricadute ora che la stagione entra nella fase clou, dovrebbero rientrare sabato prossimo per il match contro il Parma. Non è del tutto escluso però che qualcuno di loro possa giocare mercoledì in Coppa Italia contro l'Atalanta, quando la Juventus cercherà il passaggio in semifinale.

La buona notizia sul fronte infortuni è il rientro di Joao Cancelo che ieri ha svolto parte dell'allenamento insieme al gruppo dunque si avvia verso la convocazione, anche se difficilmente partirà dall'inizio.

La probabile formazione

Anche questa volta il "conte Max" si affiderà al 4-3-3. In porta torna Szczęsny e, a completare la retroguardia, a destra ancora spazio per De Sciglio, al centro Chiellini insieme al rientrante Bonucci e a sinistra Alex Sandro.

A centrocampo agiranno Matuidi, Emre Can nel ruolo di regista al posto di Pjanic e Bentancur. In attacco le bocche di fuoco saranno Dybala, Ronaldo e Douglas Costa preferito a Bernardeschi che dovrebbe partire dalla panchina. Cristiano Ronaldo, dopo il lunedì nero vissuto nella gara contro il Chievo, dove ha sbagliato un rigore ed altre occasioni da gol forse perché i suoi pensieri erano rivolti al contenzioso con il fisco spagnolo, ora è in cerca di rivincita soprattutto su Strakosha che, all'andata, gli ha negato la gioia del primo gol in bianconero.

Anche Paulo Dybala, nonostante gli elogi del tecnico livornese per il suo ruolo da tuttocampista è a caccia del terzo sigillo stagionale in Serie A.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!