L’attesa è quasi finita, la Juventus può iniziare a preparare la supersfida europea contro l’Atletico Madrid di mercoledì sera senza più ostacoli davanti e con tante buone notizie. Douglas Costa è recuperato, Allegri può così chiudere la porta di un’infermeria vuota ad esclusione di Rugani, le cui condizioni andranno valutate da qui a mercoledì, e del lungodegente Cuadrado che ne avrà ancora per parecchio tempo. Insomma i bianconeri arrivano nelle migliori condizioni possibili al primo vero snodo stagionale, la gara di andata degli ottavi di finale di Champions League da non fallire dopo la dolorosa eliminazione dalla Coppa Italia ad opera dell’Atalanta.

Pubblicità
Pubblicità

Juventus: recuperato anche Douglas Costa per l’Atletico Madrid

L’ultimo annuncio importante sulla situazione degli infortunati in casa Juventus l’ha dato direttamente Allegri che ieri in conferenza stampa dopo l’ennesimo successo in campionato ha chiarito come Douglas Costa farà parte della spedizione anti Atletico Madrid. Il brasiliano ha superato i propri problemi fisici e come da programma rientrerà presto in gruppo e potrà giocare la sfida di Champions.

Il Frosinone è stato un test importante soprattutto per la difesa, Bonucci ha giocato 90 minuti dimostrando che il problema alla caviglia è solo un lontano ricordo, anche Chiellini sta decisamente meglio e l’uscita dal campo dopo più di un’ora di gioco è stata solo una precauzione. La coppia centrale sarà quindi quella titolare: in Spagna la difesa ritroverà anche Alex Sandro, assente ieri per squalifica. Tra i convocati, come accede ormai da una settimana, ci sarà anche Barzagli che ha completato l’iter di riabilitazione a tempo di record e sarà a disposizione. Sicuro assente quindi sarà solo Cuadrado mentre si lavorerà per provare a recuperare Rugani dopo il leggero problema fisico accusato giovedì.

Pubblicità

Atletico Madrid-Juventus: i big bianconeri sono pronti

La formazione della Juventus per la sfida di Champions con l’Atletico Madrid è quindi quasi fatta, Allegri ha un solo dubbio. Già scelta, come detto la difesa che difenderà il portiere Szczesny, con Cancelo a completare il quartetto a destra. Le incognite si concentrano a centrocampo dove Pjanic sarà sicuramente in cabina di regia, al suo fianco è pronto a tornare titolare Matuidi mentre dall’altra parte sono in tre giocarsi la maglia: Khedira assicura maggiore capacità offensiva, Bentancur più qualità nel palleggio mentre Emre Can regala più solidità e fisicità alla mediana.

Allegri sceglierà anche a seconda del progetto tattico, l’obiettivo dichiarato è fare gol ma nei novanta minuti sarà molto importante subire il meno possibile l’iniziativa dei ragazzi di Simeone. Il recupero di Douglas Costa non dovrebbe cambiare le carte in tavola per l’attacco, Dybala ha ritrovato il gol e giocherà ancora alle spalle di Mandzukic e Cristiano Ronaldo. Tutto pronto, o quasi, il riscaldamento con il Frisinone è andato bene, ora la Juventus punta il bersaglio grosso: l’Atletico Madrid in Champions League.

Pubblicità

Leggi tutto