La Juventus in questo finale di stagione ha tirato i remi in barca perché dopo aver conquistato l’ottavo scudetto consecutivo, non ha più obbiettivi da raggiungere. Di questo momento e di altri temi caldi riguardanti il pianeta bianconero ne ha parlato Massimo Giletti nell’intervista a TuttoJuve.com.

Le migliorie per la prossima stagione

Il giornalista pensa che i bianconeri con la Roma non abbiano giocato poi così male, e che i giallorossi abbiano vinto per episodi rivelatisi a loro favore, come ad esempio il gol sbagliato da Cuadrado e quello azzeccato da Dzeko.

I capitolini poi erano molto motivati nel conquistare i tre punti per continuare la lotta Champions League. Molti sono convinti che gli uomini di Massimiliano Allegri abbiano staccato la spina, per l’intervistato è una questione di stanchezza fisica e mentale, dovuta anche all’età non più verde di alcuni interpreti. Il Tottenham, ad esempio, ha mantenuto la freschezza e l'intraprendenza tipiche d'inizio stagione e così si è conquistato la finale.

Con un po’ di fortuna e tanta perseveranza ha raggiunto un traguardo insperato. Le migliorie da apportare alla squadra sono soprattutto a livello mentale: “A questa squadra manca il carattere, non bisogna avere paura”. Contro l'Ajax ad esempio l'assenza di un lottatore come Chiellini ha avuto un grande peso nell'eliminazione dal massimo torneo europeo: “Con Giorgio la partita sono sicuro l'avremo portata in porto”.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Nel primo tempo i bianconeri contro i lancieri hanno avuto il giusto approccio, ma nella ripresa è subentrata inspiegabilmente la paura con il risultato che tutti sanno. Tornando al Tottenham è riuscito a conquistare la finale con Llorente e senza fare campagna acquisti, ciò conferma che a fare la differenza non può essere solo un top player come Ronaldo, ma occorre una formazione con la giusta mentalità.

Apologia di Allegri

Il giornalista difende l'operato di Allegri e condanna coloro i quali lo denigrano nel momento in cui la squadra perde in malo modo, come è accaduto all'andata contro l'Altetico Madrid. Molti giudicano il livornese perché non pratica un gioco spettacolare, ma che cos'è la bellezza se non vincere le partite. Al di là se Max rimarrà o meno alla Juve, il conduttore televisivo rimane dell'avviso che l'attuale tecnico è uno dei migliori del settore: "Allegri merita rispetto per quanto ha fatto".

Per dare ulteriore vivacità all'attacco, Giletti acquisterebbe Mauro Icardi perché gli ricorda molto Trezeguet, infatti il nerazzurro al pari del francese è molto concreto ed ogni due occasioni da gol una la concretizza: "Ci vuole un giocatore che non ha paura di fare gol". CR7 al Real Madrid era abituato ad essere spalleggiato da calciatori simili a Maurito. Un altro reparto da rinforzare è la difesa per cui è auspicabile l'acquisto di un centrale di spessore.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto