La Juventus, ieri all'Aliianz Stadium, ha vinto di misura per 2-1 il match contro il Genoa. A raccontare la sofferta vittoria è stato Federico Bernardeschi nell'intervista rilasciata ai microfoni di JTV.

L’ex viola ha sottolineato che i tre punti conquistati contro la squadra di Thiago Motta, in extremis, sono importanti per il campionato. La squadra, pur in difficoltà, è riuscita ugualmente a fare risultato, grazie a quella sana cattiveria agonistica che occorre per cercare di vincere tutti i tornei nei quali si partecipa: “Anche oggi abbiamo dimostrato di avere una fame, una cattiveria incredibile”.

Il gruppo secondo Bernardeschi, è stato premiato perché ha avuto la forza di non mollare. I bianconeri, pur calciando molto in porta, fanno pochi gol e di ciò è consapevole anche l'allenatore Maurizio Sarri. A riguardo, l'attaccante ha precisato che da due partite a questa parte ci sono stati circa 10-12 tiri in porta a gara, la maggior parte dei quali non sono andati a buon fine. Di ciò l’intervistato non pare preoccupato, lo sarebbe molto di più se non si riuscisse a creare occasioni.

Il ruolo

L’intervistato, dopo un avvio di stagione con prestazioni anonime, adesso sta ritornando sui suoi standard.

Il giocatore, che durante la sua carriera ha ricoperto vari ruoli sulla linea offensiva, adesso su indicazione del nuovo tecnico Maurizio Sarri si sta specializzando nel ruolo di trequartista. L'ex viola ha precisato che sulla trequarti si trova a suo agio e con il passare del tempo sente questo ruolo sempre più suo. L’obbiettivo di Bernardeschi è anche fare più gol per evitare le sofferenze patite nell'ultima gara.

In occasione del match con il Genoa i bianconeri hanno sfoggiato un kit disegnato da Adidas insieme a Palace Juventus.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Serie A

Bernardeschi, in merito, pensa che sia una maglia stupenda, bella anche da vedere per i tifosi che hanno seguito la partita in tv. L'attaccante ha concluso dicendo che giocare in notturna all'Allianz Stadium suscita in lui, ma anche nei compagni, un'emozione diversa e speciale: “Quando giochi di sera nel nostro stadio è davvero un’emozione unica”.

Il pensiero di Sarri

Dei problemi nella fase realizzativa della Juventus ha parlato anche Maurizio Sarri nella conferenza stampa post partita. L'allenatore ritiene inconcepibile che la sua squadra, pur facendo 8-9 tiri in porta in più degli avversari, corra il rischio di non portare a casa il risultato.

L'ex Napoli e Chelsea pensa che manchi ancora la giusta determinazione: “Vuol dire che ci manca un pizzico di determinazione e sacrificio”. Evidenziato il problema, la soluzione per il tecnico è insistere con il lavoro su questo aspetto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto