La Fiorentina non può più sbagliare. Domenica i viola contro la Sampdoria devono ritrovare la via del successo in Serie A per allontanare l’incubo della retrocessione. Per farlo Iachini recupera Caceres e Duncan e spera che possano bastare loro ad invertire la tendenza. I toscani al momento sono quattordicesimi in classifica con 25 punti a più sei sulla zona retrocessione. Un vantaggio importante che però non lascia tranquilli anche perché nelle ultime tre partite sono arrivate le sconfitte con Juventus e Atalanta e il pari a reti bianche con il Genoa.

Per Iachini il problema non è solo il suo ruolino di marcia ma anche quello delle altre. Il Lecce ha vinto le ultime due gare, il Genoa è imbattuto da tre e anche la Sampdoria, prossimo avversario, con il successo sul Torino si è rialzata dopo tre giornate senza vittoria. La concorrenza quindi corre e se non si trova il modo di farlo anche in casa viola, il rischio è quello di fare la fine dell’anno scorso quando la salvezza arrivò all’ultima giornata.

Fiorentina: Caceres e Duncan pronti per la Sampdoria

Il quadro per la Fiorentina in vista della sfida alla Sampdoria non è proprio tranquillizzante. Per fortuna di Iachini non ci sono però solo brutte notizie, a Marassi infatti il tecnico viola avrà di nuovo a disposizione alcune pedine importanti. La prima è in difesa e si tratta di Martin Caceres, out contro l’Atalanta perché impegnato in patria a causa di problemi familiari.

L’uruguaiano è già rientrato a Firenze e dovrebbe tornare al suo posto nella retroguardia a tre davanti a Dragowski. A lasciargli il posto sarà con ogni probabilità Igor che, va detto, è sembrato comunque un ottimo acquisto avendo giocato bene contro avversari del livello di Ilicic e Cristiano Ronaldo nelle ultime due gare.

Dall’infermeria arriva un’altra buona notizia: anche Duncan sarà a disposizione della Fiorentina.

L’ex di turno, è arrivato a gennaio con qualche problema fisico che lo aveva tenuto ai box anche durante l’ultima parte di esperienza al Sassuolo. In settimana però rientrerà in gruppo e quindi potrà iniziare ad aiutare i compagni. Da capire se Iachini lo schiererà dall’inizio e chi potrebbe cedergli il posto tra Pulgar e Benassi, visto che Castrovilli sembra intoccabile.

Kouamè e Ribery assenti nella Fiorentina anti Sampdoria

A questo punto nella Fiorentina gli unici due sicuri assenti saranno i lungodegenti Ribery e Kouamè, mentre nella Sampdoria mancherà sicuramente Ekdal, squalificato. Il transalpino è ancora alle prese con il brutto infortunio ala caviglia e dovrebbe averne per un altro mese, difficile vederlo quindi in campo prima di marzo.

Ancora più complicato il percorso di Kouamè, acquistato nel mercato di gennaio nonostante la rottura del legamento crociato del ginocchio che lo terrà fuori fino alla fine della stagione.

Così in attacco Iachini avrà il solito dubbio, chi schierare tra Cutrone e Vlahovic? Il primo sembra essere ancora favorito nonostante con l’Atalanta abbia giocato molto al di sotto delle sue possibilità. Il secondo è un talento classe 2000 dal talento purissimo, ha colpi straordinari ma, proprio a causa della giovane età pecca un po’ di discontinuità. Sicuro è invece l’impiego di Federico Chiesa come seconda punta, il gol con l’Atalanta potrebbe averlo sbloccato e lo sperano tutti perché senza il proprio fuoriclasse in perfetta forma il cammino dei viola si complicherebbe ulteriormente.

La Fiorentina è al bivio, contro la Sampdoria non si può sbagliare altrimenti l’incubo delle retrocessione tornerà a tormentare le notti toscane, Iachini spera che i rientri di Duncan e Caceres possano aiutare a portare via punti dal Ferraris.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Fiorentina
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!