La Juventus non sta vivendo il suo momento migliore. I bianconeri sono primi in classifica in Serie A, ma il vantaggio su Lazio e Inter che inseguono è esiguo. E in Champions League è arrivata una sconfitta contro il Lione difficile da digerire, anche se rimediabile nel match di ritorno degli ottavi. I bianconeri non hanno brillato sul piano del gioco e, nel mirino della critica, è finito l'allenatore Maurizio Sarri. Che insieme ai suoi ragazzi proverà a rispondere sul campo, visto che nella prossima giornata di serie A c'è in programma lo scontro diretto Juventus-Inter.

Chiellini perfetto per la difesa a tre

Giorgio Chiellini da qualche settimana è tornato a far parte della lista dei convocati per le partite dei bianconeri. Il difensore ha superato un grave infortunio che lo ha colpito proprio all'inizio di questa stagione. Di sicuro non è ancora al top della condizione, scontato dirlo dopo la lunga inattività. Ma proprio il suo rientro ha alimentato in molti tifosi la speranza che la Juventus possa tornare a giocare con la difesa a tre. Uno schema difensivo che, del resto, i bianconeri conoscono molto bene visto che è stato utilizzato nelle passate stagioni, sia sotto la guida di Conte che sotto la gestione, lunga e vincente, di Massimiliano Allegri.

Chiellini sarebbe l'uomo perfetto per completare il terzetto difensivo insieme a Bonucci e a un De Ligt che finora ha confermato di essere uno dei migliori giovani centrali in circolazione. Un giusto mix di esperienza, senso della posizione, carisma ed esplosività fisica.

Sarri però ama schierare la difesa a quattro

La Juventus di Sarri però non ha mai giocato con la linea difensiva a tre. L'ex allenatore di Napoli e Chelsea preferisce schierare la sua linea difensiva con quattro uomini.

Due terzini che sanno fare bene entrambe le fasi e che magari riescono ad avere brillantezza specie in quella offensiva, più di due centrali che possono dare sicurezza a tutto il reparto. Difficile dunque pensare che, a questo punto della stagione, la Juventus possa cambiare modulo tattico, nonostante gli ultimi risultati negativi e il ritorno in pianta stabile di Chiellini. Bisognerà continuare a dare tempo alla squadra di trovare i giusti automatismi, servirà altro duro lavoro sul campo e tanta determinazione da parte dei giocatori per assimilare gli schemi del tecnico toscano.

Juventus-Inter: chi gioca in difesa

Nessun ribaltone dunque in programma per Juventus-Inter, prossimo scontro scudetto molto importante per i bianconeri. Sarri dovrà sciogliere il dubbio legato al trequartista o al tridente offensivo, ma dietro non cambierà. Cuadrado e Alex Sandro dovrebbero essere i due esterni titolari, con Bonucci e De Ligt confermati al centro. Chiellini, che invece contro il Lione in Champions è andato in tribuna, dovrebbe andare in panchina. Pronto semmai a mettere la sua esperienza a disposizione dei compagni a match in corso.

Segui la nostra pagina Facebook!