In questi giorni, la Juventus sta sottoponendo tutti i suoi giocatori al tampone per il Coronavirus. Fino a questa mattina, nessun altro giocatore bianconero, ad eccezione di Daniele Rugani, era risultato positivo al virus, ma pochi minuti fa le cose sono purtroppo cambiate. Infatti, la Juventus con una nota ufficiale apparsa sul suo sito internet, ha comunicato che anche Blaise Matuidi ha contratto il Coronavirus. Dunque, sale a due il numero dei calciatori bianconeri che sono alle prese con il Covid - 19.

Il centrocampista della Juventus è in isolamento già da una settimana

La Juventus, poco fa, ha comunicato ufficialmente che Blaise Matuidi è risultato positivo al tampone per il Coronavirus. Il centrocampista francese è il secondo caso nella squadra. Matuidi sta bene e, esattamente come il suo compagno di squadra Daniele Rugani, è asintomatico. Adesso il centrocampista juventino proseguirà il suo periodo di quarantena fino a quando non sarà completamente guarito. Matuidi, però, è già in isolamento da mercoledì 11 marzo, ovvero il giorno in cui Daniele Rugani è risultato positivo al Coronavirus. Il francese in questi gironi era in quarantena nella sua abitazione torinese e aveva anche diffuso un messaggio social nel quale ringraziava tutti i medici e il personale ospedaliero che sta combattendo questa importantissima battaglia contro il Covid-19.

Anche gli altri giocatori della Juventus proseguono il loro isolamento volontario

Nelle prossime ore, la Juventus non cambierà i suoi piani relativi all’emergenza legata al Coronavirus. Infatti, i calciatori bianconeri sono in quarantena da quasi una settimana e continueranno il loro isolamento volontario presso i rispettivi domicili.

Nel frattempo, lo staff medico della Juventus proseguirà i controlli sui vari giocatori, ma la società non comunicherà chi e quando verrà sottoposto ai test. Infatti, esattamente come è stato fatto per Matuidi, il club bianconero diramerà note ufficiali solo se ci saranno altri casi di positività al Coronavirus. Dunque, tutti i calciatori e lo staff tecnico restano in isolamento in attesa nuove disposizioni.

Anche Cristiano Ronaldo è, ovviamente, in quarantena come tutti i suoi compagni di squadra. CR7 ha scelto di trascorrere il suo periodo di isolamento a Madeira e rientrerà a Torino solo quando l'emergenza sanitaria sarà terminata.

L'allenatore della Juventus continua a lavorare

Questo non è un periodo facile, per i giocatori della Juventus che sono in isolamento volontario e devono rimanere all'interno delle loro abitazioni. I calciatori bianconeri, però, stanno cercando di mantenere la loro forma fisica anche se non si possono allenare con intensità per evitare di abbassare le loro difese immunitarie. Anche Maurizio Sarri, esattamente come i suoi giocatori, sta provando a non interrompere le sue attività.

Novità video - Matuidi positivo al coronavirus: è il secondo della Juve
Clicca per vedere

Infatti, il tecnico della Juventus continua a lavorare da casa ed è in costante contatto con il suo staff. L'allenatore, in modo particolare, sta guardando moltissimi video e così quando potrà tornare alla Continassa per la ripresa degli allenamenti potrà trasmettere dei dettami particolari ai suoi ragazzi.