Nelle ultime settimane, la Juventus sta cercando di affrontare al meglio l'emergenza legata al Coronavirus. Il club bianconero, in questi giorni, si sta prendendo cura di tutti i suoi giocatori, ma sta pensando anche alle misure da apportare per arginare la mancanza di introiti a livello economico. Per questo motivo, la società, di comune accordo con i suoi giocatori, ha deciso di diminuire i compensi dei suoi tesserati. La Juventus ha potuto contare sul grande senso di responsabilità dei suoi calciatori e questo consentirà alla dirigenza di risparmiare circa 90 milioni. L'ex giocatore bianconero, Medhi Benatia a "Il Tempo" ha parlato proprio della diminuzione degli stipendi stabilita dalla Vecchia Signora: "Non sono sorpreso, lì c’è gente responsabile, campioni veri, c’è un gruppo che è una famiglia".

Benatia elogia la Juventus

Medhi Benatia, in un'intervista rilasciata a "Il Tempo", ha elogiato la decisione presa dai giocatori della Juventus di tagliarsi gli stipendi per aiutare il club in questo momento di difficoltà. Il difensore marocchino è rimasto molto legato agli ex compagni e, in questa lunga intervista, ha avuto modo anche di parlare dei vari Rugani, Dybala e Matuidi che, nelle scorse settimane, hanno contratto il Coronavirus. Benatia ha rivelato di aver sentito i suoi tre ex compagni e ha spiegato che stanno tutti bene: "Sono giovani e in forma: è stata la loro fortuna", ha dichiarato Benatia che poi ha aggiunto che temeva che anche gli altri calciatori potessero prendere il virus, ma fortunatamente è andato tutto bene.

Inoltre, nelle ultime settimane, c'è stata molta polemica, perchè alcuni giocatori della Juventus hanno scelto di lasciare Torino per andare all'estero e raggiungere le rispettive famiglie. Benatia si è espresso anche su questo tema e ha difeso i suoi ex compagni: "Chi è partito era da solo, lontano dai figli o dai genitori malati ed era negativo al test", ha spiegato l'ex difensore bianconero che poi ha aggiunto che a lui le polemiche non piacciono e che in Italia si finisce sempre con il fare dei drammi.

La Juventus non sa ancora quando riprenderanno gli allenamenti

In queste settimane, i vertici del calcio italiano ed europeo stanno cercando di capire quando potranno riprendere i vari campionati. Al momento, non si sa ancora se e quando la stagione potrà riprendere, ma l'impressione è che si farà ogni tentativo per cercare di portare a termine le varie competizioni.

Ad oggi, però, la Juventus non ha ancora fissato una data per la ripresa degli allenamenti e la fisserà solo quando non ci sarà più nessun rischio per i suoi calciatori. In molti, però credono che sia giusto concludere la stagione. Fra questi c'è anche Medhi Benatia: "No, non si può annullare una stagione", ha dichiarato il difensore a "Il Tempo".

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!