L'Inter potrebbe essere protagonista assoluta di queste ultime due settimane di Calciomercato. I nerazzurri stanno cercando di sfoltire la rosa a disposizione di Antonio Conte per potergli poi regalare i rinforzi richiesti. Con Diego Godin e Antonio Candreva ad un passo dalla cessione, rispettivamente al Cagliari e alla Sampdoria, sembra pronto a sbarcare a Milano Arturo Vidal, che arriverà in cambio di un piccolo indennizzo al Barcellona. Il grande obiettivo per rinforzare il centrocampo, sarebbe sempre N'Golo Kanté, nome fatto dallo stesso Conte durante l'ormai famoso vertice di Villa Bellini.

Kanté primo obiettivo

Il grande obiettivo dell'Inter in questa sessione di calciomercato sarebbe N'Golo Kanté. Il centrocampista francese è stato il nome indicato da Antonio Conte per cercare di far fare il salto di qualità in questa stagione. L'allenatore nerazzurro lo conosce bene, visto che fu lui a portarlo al Chelsea nell'estate del 2016, acquistandolo dal Leicester per 40 milioni di euro. Insieme i due hanno vinto una Premier League e una Fa Cup, con il palmares del giocatore arricchito anche dal Mondiale vinto nell'estate del 2018.

La scorsa annata è stata abbastanza complicata per il classe 1991, condizionata soprattutto da qualche problema fisico di troppo, soprattutto dopo il lockdown.

Quest'anno, però, il tecnico dei Blues, Frank Lampard, ha confermato di voler puntare su di lui schierandolo all'esordio in Premier League. Conte lo vorrebbe per completare il reparto insieme ad Arturo Vidal, il cui acquisto sembra sempre più vicino, per un centrocampo tutto muscoli e qualità. Prima di poter pensare all'acquisto di Kanté, comunque, l'Inter dovrà sfoltire la rosa sia perché sono troppi i giocatori ad Appiano Gentile in questo momento, sia per alleggerire il monte stipendi.

La mossa decisiva

Non sarà semplice riuscire a strappare N'Golo Kanté al Chelsea da parte dell'Inter, visto che i Blues lo ritengono uno dei perni principali dello scacchiere tattico di Frank Lampard. Non è un caso che, nei primi contatti, il club inglese abbia chiesto 60 milioni di euro. Una mossa decisiva soltanto potrebbe sbloccare lo stallo degli ultimi giorni.

Per arrivare al classe 1991 il club meneghino potrebbe cedere il cartellino di un big attualmente in rosa. Tra questi ci sarebbero Marcelo Brozovic e Christian Eriksen, non ritenuti indispensabili da Antonio Conte. Ausilio e Marotta, dunque, potrebbero ricavare la cifra da incassare su Kanté dalla partenza di almeno uno dei due, in attesa che possano arrivare proposte concrete. Il Chelsea, infatti, avrebbe già detto no ad un possibile scambio con il croato o con il danese.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!