In casa Inter c'è grande delusione per la sconfitta subita nel derby di Milano contro il Milan per 2-1 ieri sera che ha portato i nerazzurri a cinque punti di distacco dalla testa della classifica. La squadra di Antonio Conte, dunque, deve fare i conti con le prime critiche dopo aver raccolto sette punti nelle prime quattro giornate. Inevitabilmente, si comincia a parlare anche di quei giocatori che non hanno convinto particolarmente in queste prime partite o che sembrerebbero essere ai margini dello scacchiere tattico. Tra questi c'è pure Christian Eriksen, anche ieri partito dalla panchina.

Eriksen potrebbe andarsene a gennaio

Il futuro di Christian Eriksen sembra essere avvolto nel mistero. Il centrocampista danese non ha convinto particolarmente in questi primi mesi, con l'Inter che lo ha acquistato dal Tottenham per 20 milioni di euro a gennaio. Il suo rendimento non è stato all'altezza delle aspettative, nonostante il tecnico nerazzurro, Antonio Conte, abbia cambiato modulo, passando dal 3-5-2 al 3-4-1-2 per metterlo a suo agio sulla linea dei trequartisti.

Il giocatore non ha nascosto di voler giocare con maggiore continuità e dal ritiro della Nazionale la settimana scorsa ha sottolineato di augurarsi di non passare l'autunno in panchina.

La sua permanenza sarebbe tutt'altro che scontata, con il classe 1992 che potrebbe lasciare Milano già a gennaio.

Il calciatore non è ritenuto incedibile e non mancano le società interessate a lui. Già a settembre si era parlato di una partenza in prestito al Borussia Dortmund o al Bayern Monaco. Le due società potrebbero rifarsi sotto nella sessione invernale. L'Inter, però, lo lascerà andare solamente a titolo definitivo o, al massimo, in prestito con obbligo di riscatto per una cifra complessiva da 50 milioni di euro.

Un altro big potrebbe essere in uscita

Oltre a Christian Eriksen, in casa Inter ci sarebbe un altro big che potrebbe essere ceduto a gennaio. Stando a quanto riportato da SportMediaset, infatti, anche Marcelo Brozovic sembrerebbe non essere più al centro dei piani di Antonio Conte. Il centrocampista croato è stato schierato dal primo minuto ieri contro il Milan a causa della contemporanea assenza di Sensi, Gagliardini e Nainggolan, ma la sua prestazione è stata insufficiente.

Anche sull'ex Dinamo Zagabria si era parlato di un interesse del Bayern Monaco, in cerca di un giocatore che potesse sostituire Thiago Alcantara, ceduto al Liverpool. A gennaio il tormentone potrebbe tornare di moda, con l'Inter pronta ad ascoltare proposte anche tra i 30 e i 40 milioni di euro. Come per Eriksen, i nerazzurri apriranno alla formula del prestito solamente con obbligo di riscatto.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!