La Juventus deve fare ancora una volta i conti con il coronavirus. Infatti, poco fa, la federazione portoghese ha comunicato ufficialmente che Cristiano Ronaldo è risultato positivo a Covid-19.

CR7 è stato messo in isolamento, fortunatamente sta bene ed è asintomatico. Questo, comunque, è un problema per la Juventus che adesso dovrà fare a meno del suo fenomeno fino a quando non si negativizzerà. Cristiano Ronaldo salterà certamente le gare contro il Crotone e la Dinamo Kiev. Adesso Andrea Pirlo dovrà studiare nuove soluzioni visto che per un po' dovrà fare a meno di CR7.

Ronaldo dovrà attendere un tampone negativo

I tifosi della Juventus sono in ansia visto che Cristiano Ronaldo è risultato positivo al Covid-19. Adesso CR7 dovrà attenersi alle regole in vigore in Italia e in modo particolare seguirà il nuovo Dpcm approvato stanotte.

Ronaldo è asintomatico, ma adesso dovrà aspettare 10 giorni e risultare negativo ad un tampone per poter tornare a disposizione di Andrea Pirlo.

Dunque, per il momento, le gare che dovrà saltare CR7 saranno quelle contro il Crotone e la Dinamo Kiev. Perciò sabato 17 ottobre, il tecnico della Juventus, in attacco potrebbe avere qualche problema. Infatti, Paulo Dybala, in questi giorni, ha avuto problemi intestinali e bisognerà capire come sta.

L'argentino è atteso a Torino domani 14 ottobre e da giovedì 15 ottobre riprenderà ad allenarsi in vista del match contro il Crotone.

A questo punto vista l'assenza di Cristiano Ronaldo, il recupero di Dybala sarebbe fondamentale. Fortunatamente, in queste settimane, Alvaro Morata è rimasto a Torino e a questo punto il numero 9 bianconero sabato 17 ottobre sarà certamente titolare.

Al suo fianco ci sarà uno fra Dybala e Kulusevski.

La Juventus prosegue la preparazione

In attesa del rientro di tutti i giocatori impegnati con le rispettive nazionali, la Juventus ha proseguito la preparazione a ranghi ridotti.

Andrea Pirlo ha già messo nel mirino la sfida contro il Crotone anche se non è ancora entrato nei dettagli tattici, vista l'assenza dei nazionali.

L'allenatore della Juventus, nei prossimi giorni, dovrà iniziare a trovare nuove soluzioni offensive vista la positività a Covid-19 di Cristiano Ronaldo.

Si pensa a quando Ronaldo tornerà a disposizione

Provando a ipotizzare quando CR7 tornerà a disposizione - ma siamo nel campo delle ipotesi - si può prendere ad esempio quanto successo a Zlatan Ibrahimovic che ha impiegato 15 giorni per negativizzarsi. Dunque, se il portoghese dovesse seguire lo stesso percorso di guarigione dello svedese rischierebbe di saltare anche i match contro il Verona e il Barcellona. La sfida contro i blaugrana è in programma il 28 ottobre, la speranza di Andrea Pirlo e della Juventus è che per quel giorno Cristiano Ronaldo possa essere risultato negativo al tampone.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Cristiano Ronaldo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!