Il momento in casa Inter è molto delicato. I nerazzurri stentano a collezionare dei risultati positivi, nonostante la mole di gioco prodotta. Sono solo tre le vittorie raccolte nelle ultime dieci partite disputate: ieri è arrivato il pareggio al Gewiss Stadium di Bergamo contro l'Atalanta, di per se un risultato positivo ma maturato in un modo che lascia l'amaro in bocca con il vantaggio arrivato grazie a Lautaro Martinez e il pari subito da una Dea quasi mai in partita.

Uno dei giocatori che non è riuscito ad affermarsi è Stefano Sensi, che anche in questa stagione sta facendo i conti con una serie di problemi fisici.

L'obiettivo del tecnico nerazzurro, Antonio Conte, sarebbe quello di provare a riaverlo a disposizione per la ripresa del campionato dopo la sosta, ma non c'è alcuna certezza sul suo ritorno in campo.

Conte sbotta su Sensi

L'Inter sta continuando a fare a meno di Stefano Sensi in questa prima parte della stagione. Il centrocampista non sembra riuscire a superare i problemi fisici che già l'anno scorso lo hanno tenuto spesso ai box. I nerazzurri questa estate hanno deciso di esercitare il diritto di riscatto dal Sassuolo, versando nelle casse degli emiliani 25 milioni di euro. Una decisione che ha lasciato perplessi visto che il giocatore l'anno scorso ha giocato solo dodici partite in campionato, mettendo a segno tre reti e collezionando due assist.

Si pensava ad un possibile prolungamento del prestito ma il club meneghino ha deciso di puntare sul calciatore che nella prima parte della scorsa annata aveva comunque stupito tutti con il proprio rendimento, arrivando ad attirare anche l'attenzione del Barcellona.

Il trend non sembra cambiato, visto che Sensi quest'anno ha giocato solo due spezzoni di partite prima di infortunarsi nuovamente.

La situazione ha fatto sbottare il tecnico dell'Inter, Antonio Conte, che alla vigilia del match contro l'Atalanta, in conferenza stampa ha dichiarato: "Dovete parlare con i medici e con l'area riabilitativa. Da un po' stiamo lavorando col ragazzo ma la cosa non sta dando risultati, è quasi sempre indisponibile".

Il futuro di Sensi

Una situazione molto incerta dunque e le parole del tecnico dell'Inter, Antonio Conte, non gettano di certo acqua sul fuoco. Il programma stilato a inizio anno per cercare di avere Stefano Sensi al top non sembra stia dando risultati. Cruciale sarà il ritorno in campo dopo la sosta visto che, in caso di indisponibilità anche per le prossime sfide, non è escluso che il club nerazzurro possa prendere in considerazione l'idea di cedere il centrocampista. Una cessione in prestito, infatti, potrebbe servirgli per giocare senza grandi pressioni provando a ritrovare quella serenità che sembra essere stata persa a causa dei continui problemi fisici accusati a Milano.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!