La sosta per le nazionali arriva nel momento giusto per molte squadre di Serie A, soprattutto per chi abitualmente concede pochi giocatori alle varie rappresentative. Lo stesso non si può dire dell'Inter di Antonio Conte, che si trova a lavorare a ranghi ridotti a causa degli impegni in nazionale di vari elementi.

La sosta però potrebbe rappresentare un'occasione importante per quei giocatori che hanno avuto poche opportunità di mettersi in mostra nella prima parte di campionato. Uno di questi è sicuramente Radja Nainggolan, il centrocampista belga, in sette giornate di Serie A e tre di Champions League, ha raccolto appena 41 minuti, spalmati fra Fiorentina (16 minuti), Genoa (10 minuti), Parma (12 minuti) e Real Madrid (3 minuti).

Statistiche significative del suo scarso utilizzo, considerando anche il notevole stipendio che percepisce il centrocampista belga (4,5 milioni di euro). Queste due settimane, come scrive la Gazzetta dello Sport, potrebbero essere sfruttate dal belga per ritrovare quella condizione ottimale al punto da convincere Conte a schierarlo titolare nell'Inter.

Radja Nainggolan deve puntare ritrovare la forma ottimale

Sotto una recente foto postata su Instagram il centrocampista belga Radja Nainggolan è stato stuzzicato da un tifoso dell'Inter, che lo ha invitato ad allenarsi con impegno. La risposta del giocatore è stata piuttosto pacata: "Perché tu dici che mi alleno male?". Per il belga questa stagione all'Inter potrebbe essere decisiva per la parte finale della sua carriera.

Difficile pensare infatti che per il giocatore possa riaprirsi la possibilità di trasferirsi al Cagliari dopo il prestito della scorsa stagione. Il presidente della società sarda Giulini ha recentemente dichiarato che la chiusura al pubblico degli stadi dovuta all'emergenza coronavirus costituisce una perdita di introiti importante e per questo esclude un investimento del Cagliari per il centrocampista.

D'altronde la volontà dell'Inter non è svenderlo perché le potenzialità del centrocampista belga sono evidenti.

L'importanza di Nainggolan nell'Inter

Nel centrocampo a cinque di Antonio Conte il belga Nainggolan potrebbe ricoprire il ruolo di regista ma anche di mezzala d'inserimento. Fra le sue specialità infatti ci sono anche i tiri da fuori area, che gli hanno permesso di segnare molti gol nel campionato italiano.

Solo la scorsa stagione in prestito al Cagliari ha disputato 26 partite realizzando 6 gol. La stagione prima all'Inter le presenze sono state 29 con lo stesso numero di gol. Nella sua esperienza a Roma dal 2014 al 2018 ha raccolto 155 presenze e 28 gol, una media di 7 gol a stagione. Se tornerà anche solo ai livelli mostrati nell'Inter di Luciano Spalletti, Nainggolan potrà evidentemente tornare utile ad una squadra che lotta per traguardi importanti in Serie A e in Europa.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!