La Juventus si è ripresa dopo la sconfitta di "San Siro" contro l'Inter per 2-0 e ha battuto il Bologna, con lo stesso punteggio, allo Stadium ieri 24 gennaio 2021. Complice la sconfitta interna del Milan contro l'Atalanta con i rossoneri travolti 0-3 dalla Dea ed il pareggio dell'Inter a Udine, i bianconeri si riavvicinano alla testa della classifica, ora distante 7 punti, inoltre i piemontesi hanno una partita da recuperare.

Un gol per tempo per gli uomini di Andrea Pirlo: nel primo tempo ha segnato Arthur con un tiro dalla distanza deviato in rete da un difensore del Bologna; nella ripresa ci ha pensato l'americano McKennie a chiudere l'incontro con un colpo di testa dagli sviluppi di un calcio d'angolo.

Soddisfatto il tecnico della Juve si è presentato in sala stampa, sottolineando l'importanza di ottenere il successo perché in seguito alla vittoria della Supercoppa poteva esserci un po’ di appagamento. Il rammarico per l'allenatore dei bianconeri è stato relativo alle chance da rete sprecate, perché hanno tenuto aperta una gara che andava chiusa prima dai suoi.

Pirlo si è espresso anche sulla situazione del calciomercato: "Non aspettiamo nessuno, se ci saranno opportunità siamo alla finestra e vedremo", ha dichiarato il mister dei bianconeri. Sull'interesse dei piemontesi riguardo alle punte Dzeko e Scamacca, Pirlo ha dichiarato che la Juve "non ha l'obbligo di prendere la punta".

Andrea Pirlo su Paulo Dybala: 'Speriamo di recuperarlo presto'

Al termine della vittoria sul Bologna per 2-0, Andrea Pirlo ha parlato alla stampa approfondendo anche il tema infortuni. Paulo Dybala sta ancora cercando di recuperare dall'infortunio subito a inizio anno: l'argentino sente ancora dolore al ginocchio e sta effettuando un po' di corsa.

Riguardo a McKennie ha detto che è stato sostituito perché era stanco.

Il tecnico, commentando la vittoria sugli emiliani, si è soffermato sul centrocampo evidenziando la buona prova fornita dalla coppia composta da Arthur e Bentancur. Secondo l'allenatore hanno effettuato una buona partita trovandosi bene assieme. L'ex Barcellona è più libero di muoversi, mentre l'uruguayano offre più equilibrio alla squadra.

Successivamente il tecnico ha effettuato un passaggio anche sull'aver schierato Kuluveski in avanti al posto di Morata: si è trattata di una scelta tattica.

Pirlo ha anche valutato la prova di Federico Bernardeschi. Secondo l'allenatore, l'esterno ha giocato bene con tanta corsa e inserimenti, fallendo delle occasioni per la poca freddezza.

Andrea Pirlo: 'Non siamo quelli di San Siro'

L'allenatore della Juventus è ritornato a parlare del trofeo vinto contro il Napoli mercoledì 20 gennaio dichiarando: "La Supercoppa è stata importante per dimostrare che non siamo quelli di San Siro". Pirlo ha detto che i bianconeri si sono ricompattati e hanno ricominciato ad allenarsi con entusiasmo.

Il mister dei piemontesi ha concluso esprimendo la propria felicità per Chiellini, che da tempo non effettuava quattro partite consecutive.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!