L'Inter ha vinto il derby di Milano, battendo il Milan 3-0 e dando l'impressione di essere inarrestabile. I nerazzurri, grazie a questo successo, sono saliti a 53 punti, portandosi a più quattro proprio sui rossoneri secondi. Uno scatto, quello della squadra di Antonio Conte, che sembra essere coinciso anche con l'esplosione di Christian Eriksen. Il danese, infatti, da qualche settimana è entrato in pianta stabile in prima squadra e il gioco sembra averne risentito in meglio e anche i risultati adesso sembrano arrivare, dato che il club meneghino ha battuto Juventus, Fiorentina, Lazio e Milan su tutte nelle ultime settimane.

La rinascita di Eriksen

Una delle note positive in casa Inter in quest'ultimo periodo riguarda sicuramente Christian Eriksen. Anche nel derby contro il Milan il centrocampista danese ha sfoderato un'ottima prestazione, avendo un ruolo importante soprattutto nel secondo gol, quando ha messo la palla sulla corsa a Perisic, che a sua volta ha servito in mezzo Lautaro Martinez, che non poteva sbagliare.

Grandi meriti li ricopre il tecnico nerazzurro, Antonio Conte, che sul classe 1992 ha lavorato molto soprattutto in queste settimane, quando ormai si era capito che sul mercato non si sarebbe fatto nulla a causa delle questioni societarie. E, appunto, l'allenatore salentino ha avuto i meriti di far diventare l'ex Tottenham praticamente un nuovo acquisto, ad un anno esatto dal suo arrivo.

Proprio nel post partita del derby di Milano Conte ha sottolineato la crescita di Eriksen e di Ivan Perisic, altro giocatore che sembrava ormai fuori dal progetto: "Mi rende orgoglioso il fatto che loro, come altri, stiano migliorando. Non tutti impattano subito in nuove realtà, con Christian è servito più tempo. Non ho preclusioni nei confronti di nessuno".

Il gesto di Conte

Anche il rapporto tra Antonio Conte e Christian Eriksen sembrerebbe aver subito una svolta nelle ultime settimane. L'ennesima dimostrazione è arrivata nel derby tra Inter e Milan, con un gesto particolare del tecnico nerazzurro all'uscita dal campo del centrocampista danese. A riportare l'aneddoto è stata Inter Tv, che ha sottolineato come, al momento della sostituzione il giocatore si stava dirigendo verso il proprio allenatore per dargli il cinque e Conte lo ha indicato come per dire sei il mio uomo, sapevo che non mi avresti deluso.

E poi lo ha abbracciato. E chissà che non possa essere questa la vera svolta della stagione del club nerazzurro, con un Eriksen ritrovato e uno scudetto sempre più nel mirino, soprattutto ora che i punti di vantaggio sul Milan secondo in classifica sono diventati quattro.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!